Quotidiani locali

Cronaca italiana, le storie del 14 settembre 2017

Il parroco di Brescello denunciato da un’esponente leghista; il panico all'Ikea di Padova per un'esercitazione; la campagna pubblicitaria sessista di un negozio di Reggio Emilia. Ecco le storie di oggi dai giornali Finegil

Brescello. La Lega Nord denuncia il nuovo don Camillo
Il parroco don Evandro Gherardi, il don Camillo di Brescello, è stato denunciato. Questa volta il rivale guareschiano Peppone non c’entra nulla: a recarsi in caserma per mettere nero su bianco un’accusa per diffamazione a mezzo stampa è stata Catia Silva, l’esponente leghista. Il "casus belli" è da ricondurre ad alcune frasi di don Gherardi successive alla manifestazione di "Agende Rosse" che si svolse a fine luglio. «Siamo stanchi di chi sta utilizzando Brescello per fini politici, di potere, di carriera, di audience e di tiratura di copie», aveva detto il parroco. (Gazzetta di Reggio)

Mose, tutto quello che c'è da sapere
Venezia. In attesa della sentenza sui casi di finanziamento illecito e corruzione legati alla più grande opera mai fatta dallo Stato ecco alcune cifre e date per capire com'è nata la più grande mazzetta della storia. E quello che ci attende in futuro  (La nuova Venezia)

Sulley Muntari non riesce a pagare le rate del Suv
Udine. Sequestrata l’auto all’ex Udinese (poi Inter e Milan) che ammette: «È vero, sono in difficoltà». (Il Messaggero Veneto)

Dirigente Asl deve restituire 77mila euro
Pistoia. Dovrà restituire all’Asl 77.239 euro, vale a dire i soldi intascati dal 2008 al 2013 per le 1.458 ore che le sono state retribuite ma che, secondo i giudici, lei non ha di fatto lavorato. Ad essere condannata al risarcimento del danno erariale dalla Corte dei conti una dirigente dell'Asl (Il Tirreno)

Disabile vittima di uno stupro di gruppo
Due sessantenni sono accusati di aver violentato una donna ritenuta “particolarmente problematica”. Al punto che, proprio per le sue condizioni, non è stata nemmeno in grado prima di raccontare la violenza subita, né poi di denunciarla. Chi se n’è - casualmente - accorto è stato un infermiere del Centro di salute mentale di Domio (Il Piccolo)

Panico all'Ikea ma era solo un'esercitazione
Padova. “La clientela è pregata di abbandonare i carrelli e dirigersi verso le più vicine uscite di sicurezza. I bambini presenti nell’area baby sono già stati messi al sicuro”. Un annuncio che ha creato il panico martedì all’Ikea. Erano circa le 21 quando gli altoparlanti del grande magazzino hanno lanciato l’allarme: c’era chi correva verso le uscite di sicurezza, chi chiedeva indicazioni al personale, chi si dirigeva verso il parcheggio. (Il Mattino di Padova)

«Te la do gratis..»: è polemica sulla pubblicità sessista
Reggio Emilia. Il movimento femminista “Non una di meno” di Reggio chiede il ritiro della campagna pubblicitaria di un negozio di ottica del centro storico. Si vede la foto di una giovane donna sdraiata, con tacchi a spillo e un paio di vistosi occhiali, accompagnata dallo slogan “Fidati... te la do gratis, la montatura”. (Gazzetta di Reggio)

I droni per la lotta contro le zanzare nelle campagne del Delta
Apre una nuova frontiera nella lotta secolare alle zanzare il drone - con un serbatoio contenente prodotto biologico anti zanzare - in azione in Valle Pega, nel corso di un lancio sperimentale, effettuato dai tecnici del Centro di ecologia applicata Delta del Po. (La Nuova Ferrara)

Pavia. L'estate pop di don Daniele
Pavia. 5mila spettatori per i concerti in piazza del Carmine organizzati dal parroco don Daniele Baldi . «Non c’è solo il gusto di fare musica. Volevo far capire che anche da una festa religiosa popolare può nascere anche la voglia di stare insieme, di aggregarsi senza paura». La sua rassegna musicale è stata l’evento di maggior successo dell’estate. (La Provincia Pavese)

Paziente violentata in ospedale, barelliere rinviato a giudizio
Rinviato a giudizio barelliere di 29 anni per una violenza del 2015 perpetrata a una paziente dentro al Santa Maria Nuova (Gazzetta di Reggio)

Coppia americana mette in vendita villa Cornaro
Villa Cornaro cambia proprietà. Il gioiello architettonico progettato da

Andrea Palladio nel 1552, appartenente
dal 1989 ai coniugi Carl e Sally Gable, americani di Atlanta, passerà a breve a nuovi proprietari che secondo indiscrezioni sarebbero un'altra coppia di statunitensi, docenti universitari ad Harvard e a Yale. (Il Mattino di Padova)
 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista