Quotidiani locali

Città del Messico, forte scossa di terremoto: crolli e vittime

Il sisma, di magnitudo 7.1, si è verificato alle 13.14 locali, le 20.14 in Italia del 19 settembre. Chiuso l'aeroporto della capitale, colpite anche altre zone del Paese. Oltre 200 i morti. Tra loro almeno 26 bambini, sotto le macerie di una scuola

Terremoto in Messico: la scossa nel grattacielo Nuova, forte scossa di terremoto nel sud del Messico. La scossa, superiore al settimo grado della scala Richter, è stata avvertita nei piani alti degli edifici e ha visto migliaia di persone riversarsi in strada. Questo video è stato girato al 38esimo piano di un palazzo mentre la scossa era ancora in corsoVideo da Twitter @gooz25

Cosa sappiamo finora
- Il 19 settembre alle 13 ore locali (20 ora italiana) un terremoto ha colpito il Messico
- La scossa è stata di magnitudo 7,1 della scala Richter ed è stata registrata  a 12 chilometri a sudest di Axochiapan, nello stato di Morelos, circa 160 chilometri dalla capitale messicana
- Le vittime sono moltissime. Al momento la Protezione civile ne conta 217
- Almeno 26 bambini sono morti nel crollo della scuola  'Enrique Rebsamen' di Città del
Messico
- Oltre 4 milioni di edifici sono al buio

Terremoto a Città del Messico, la scossa ha sollevato una strada Un potente terremoto ha scosso di nuovo Città del Messico, dove martedì 19 settembre la terra è tornata a tremare con violenza. Il video è stato girato da un gruppo di motociclisti di cui fa parte anche l'imprenditore friulano Alberto Dose, attualmente in Friuli in attesa di rientrare in Messico.


CITTA' DEL MESSICO. Un potente terremoto ha scosso di nuovo Città del Messico, dove martedì 19 settembre 2017, intorno alle 13 locali (le 20 ora italiana) la terra è tornata a tremare con violenza dopo il sisma dello scorso 7 settembre: una prima volta con una magnitudo pari a 6.8 gradi Richter, poi con una scossa devastante di 7.1. Il terremoto è stato 30 volte meno energetico rispetto al precedente. I due eventi sono avvenuti sulla stessa placca, ma, secondo gli esperti dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), è difficile dire se siano legati da un rapporto di causa-effetto.

Terremoto in Messico, il palazzo sbriciolato ripreso dal drone Le immagini di un palazzo del quartiere di Condesa, a città del Messico, colpita da una scossa terremoto di magnitudine 7.1. Decine i palazzi crollativideo Reuters / Rafael Arias

Quasi 4 milioni e 600mila tra case, negozi e altri edifici sono senza elettricità in Messico. «La priorità rimane quella di portare soccorso a chi è ancora intrappolato e prestare assistenza medica ai feriti», ha detto in un messaggio al Paese il presidente Enrique Pena Nieto, precisando che a causa del terremoto «sfortunatamente diverse persone hanno perso la vita, inclusi bambine e bambini in scuole, edifici e abitazioni».

Terremoto Messico: crolli di palazzi nella capitale Nelle immagini riprese negli istanti della scossa e pubblicate sui social network, la testimonianza del crollo e dei danni subiti da molti edifici a Città del MessicoVideo da Twitter @ianir

Di ora in ora, si aggiorna il bilancio delle vittime. L'ultimo è di 224 morti, gran parte dei quali nello stato di Morelas e a Città del Messico, oltre che a Puebla e negli stati del Messico e di Guererro. Cuernavaca, città storica. Ma il bilancio pare destinato tragicamente ad aumentare. Fin da subito si è capita la gravità del sisma, avvenuto a una cinquantina di chilometri di profondità. E non solo per il terrore che ha fatto piombare in strada migliaia di abitanti della capitale, dove vivono venti milioni di persone.

Terremoto in Messico: crolla una scuola nella capitale, bimbi intrappolati Vigili del Fuoco e uomini della Protezione Civile al lavoro per trarre in salvo i bambini rimasti sepolti sotto le macerie della scuola Enrique Rebsamen, a Città del Messico, distrutta dal terremotoTwitter/@UnoNoticias

 Sono almeno 26 i bambini e due gli adulti morti nel crollo della scuola a Città del Messico. A riferirlo è stato il presidente messicano Enrique Pena Nieto, che nella notte ha visitato il collegio della capitale. «Sfortunatamente sono morti dei bambinii», due dei quali di «adulti», ha detto il presidente, ricordando d'altra parte che ci sono 30 bambini e otto adulti «dispersi». Una piccola di sei anni ancora intrappolata è riuscita a entrare in contatto via Whatsapp con i soccorritori.

Terremoto in Messico, il cuore grande dei volontari: catena umana per aiutare i soccorritori Un piccolo gesto in un momento estremamente difficile. E' quello che hanno fatto alcuni volontari a Città del Messico, capitale devastata dal potente terremoto. Una vera e propria catena umana si è formata a Calle Gabriel Mancera, Colonia Del Valle Centro, strada dove sono crollati alcuni edifici. Con ordine, le persone si sono passate massi e detriti per aiutare i Vigili del Fuoco nella ricerca di dispersi e nella rimozione delle macerieVideo: Twitter/Alfredo Lecona

Sui tanti fronti dell'emergenza, l'aspetto centrale è quello di salvare chi è rimasto sotto i detriti dei tanti crolli in città. A sottolineare la lotta contro il tempo per scavare tra i detriti alla ricerca dei sopravvissuti è stato tra gli altri il sindaco Miguel Angel Mancera, che ha disposto lo 'stato d'emergenzà in tutta la città. Oltre agli uomini delle forze di sicurezza - tra i quali 3 mila miliari - tantissimi volontari hanno preso parte alle operazioni di soccorso fin da subito dopo la mega-scossa di ieri alle 13,14 (ore locali).

Terremoto Messico: la gente in fuga nelle strade invase dalla polvere Strade invase dalla polvere e persone che cercano di mettersi al riparo a Città del Messico. Secondo le prime informazioni il forte terremoto, di magnitudo superiore al settimo grado, ha provocato crolli ai palazzi, black out e fughe di gasVideo da Twitter @RuidoEnLaRed

Il sisma si è registrato alle ore 13.14 locali (le 20.14 in Italia). Scene di panico nella capitale, quando si erano appena concluse le commorazioni del terremoto del 1985. Si sono verificati distacchi dell’energia e delle linee telefoniche. Lo scorso 7 settembre un terremoto di magnitudo 8,2 aveva colpito il Sud del Messico, ed era stato il più potente nel Paese dal 1932, causando 98 morti: 78 nello Stato di Oaxaca, 16 nel Chiapas e 4 nel Tabasco.

Terremoto Messico: la facciata del palazzo si sgretola Il crollo di un'intera facciata del palazzo del Servicio Nacional de Empleo di Città del Messico a seguito della devastante scossa di terremoto che ha colpito il paese

Vari edifici a Città del Messico sono crollati, almeno 27 secondo il presidente Pena Nieto, uno dei quali nel quartiere centrale di Condesa. «Ho visto cadere il palazzo, è molto alto, c'è molta gente dentro, non capisco perché non arrivino aiuti», ha detto alla tv messicana una donna che vive lì davanti mentre gente comune si affrettava a rimuovere le macerie. Ma ovunque in città le immagini delle televisioni documentano danni e crolli con colonne di fumo che si alzano nel cielo. Lo stesso sindaco ha riferito che ci sono molte persone intrappolate sotto le macerie e che si teme il peggio. È crollata anche una scuola nella zona di Coyoacan e ci sono dei bambini intrappolati.

Terremoto Messico: gli edifici oscillano paurosamente I drammatici istanti del terremoto che ha colpito Città del Messico: come si vede in queste immagini postate sui social media gli edifici, durante la scossa, oscillano in maniera impressionante

Il potente sisma si è verificato nel giorno in cui a Città del Messico era in programma un'esercitazione antisismica in occasione del 32/o anniversario del devastante terremoto del 1985 che causò migliaia di morti. E con la popolazione già stremata per lo sciame sismico innescato dalla scossa dello scorso 7 settembre, che aveva avuto un'intensità ancora superiore (8.2) e provocato cento morti. Il sismologo dell'Usgs, Paul Earle, ha spiegato tuttavia che il terremoto di oggi non è collegato a quello del 7 settembre perché la distanza dei due epicentri è di 650 chilometri e la maggior parte delle scosse di assestamento si verifica entro i 100 chilometri. Inoltre la scossa odierna si sarebbe verificata su una placca tettonica nota, ma non alla "saldatura" di due diverse placche in movimento, come fu per quella del 7 settembre. Il terremoto è stata avvertito chiaramente non solo a Città del Messico - dove il traffico aereo verso l'aeroporto internazionale è stato bloccato - ma anche, tra l'altro, a Oaxaca, uno dei tre stati più colpiti dalla scossa di qualche giorno fa.

Terremoto in Messico: due bambini salvati dalle macerie della scuola distrutta Nelle immagini diffuse dall'agenzia Ap il salvataggio di almeno due bambini rimasti intrappolati sotto le macerie della scuola "Enrique Rebsamen", distrutta dalla scossa che ha colpito Città del Messico

Terremoto in Messico, il soffitto cade a pezzi e la donna si salva per miracolo Un filmato proveniente dalle telecamere di sorveglianza del centro commerciale Angelópolis, nella città di Puebla, mostra i momenti di panico durante la forte scossa di terremoto. Una signora evita, per pochi secondi, l'impatto con un pannello caduto dal soffitto dell'edificioVideo da Twitter @e_consulta

Terremoto Messico, ''Vieni qui amore mio'': due bimbi estratti dalla scuola crollata Si continua a scavare sotto le macerie della scuola Enrique Rebsamen di Città del Messico, crollata durante il terremoto di magnitudo 7,1 che ha colpito il Paese. Nel video, pubblicato su Twitter, i soccorritori salvano due bambini, un maschio e una fermmina, rimasti intrappolati nel cedimento. Il bilancio delle vittime all'interno dell'istituto - ancora provvisorio - è di 36 persone morti, 32 bambini e quattro adulti.video da Twitter / @OlnlineMagazin

Terremoto Messico, ct nazionale paralimpica nuoto: "La vasca della piscina si è svuotata" "E' stata una scossa molto violenta, parecchi secondi. L'acqua della piscina è uscita dalla vasca anche se siamo in palazzine a un piano. I ragazzi stanno bene, ma dopo una notte insonne l'angoscia è che ci siano n"uove scosse-. Così l'allenatore della nazionale paralimpica di nuoto Riccardo Vernole, che si trova a Cittò del Messico con la squadra per una competizioneintervista di Silvia ScottiRadio Capital

Terremoto Messico, il testimone: ''La porta bloccata e il terrore di nuove scosse come 32 anni fa'' "Quando ho sentito la scossa ho provato a fuggire da casa, ma la porta non si apriva per il movimento forte e anomalo delle pareti. La zona in cui vivo è quella più a nord ed è quella che ha subito meno danni perché ha un suolo più forte rispetto alla parte centrale e meridionale di Città del Messico. Non abbiamo chiuso occhio perché temevamo nuove scosse. Quando la città fu distrutta, 32 anni fa, dopo 12 ore ci fu un altro sisma. Poteva succedere ancora". La testimonianza di Antonello Casillas, insegnante di lingua italiana della compagnia aerea Interjet a Città del Messicointervista di Francesca Robertiellomontaggio Cinzia Comandé

Terremoto in Messico, il videoracconto Un scossa di magnitudo 7.1 ha colpito le regioni centrali del Messico. La città più colpita è proprio la capitale, Città del Messico, dove si contano numerose vittime e decine di edifici crollati

Terremoto in Messico, crollano edifici nella capitale: la città in fumo Nelle immagini riprese negli istanti della scossa e pubblicate sui social network, la testimonianza del crollo e dei danni subiti da molti edifici a Città del MessicoVideo da Twitter @paco_parada

Terremoto in Messico, paura in aeroporto: la gente si ripara sotto i tavoli Paura all'aeroporto internazionale di Città del Messico "Benito Juárez". Le persone che si trovavano all'interno dello scalo durante il potente terremoto che ha colpito la capitale hanno cercato rifugio sotto i tavolini di un ristorante. Media locali riferiscono che il traffico aereo verso l'aeroporto è stato bloccato dopo il sisma di magnitudo 7.1

Terremoto in Messico, i soccorritori scavano tra le macerie della scuola crollata I soccorritori scavano tra le macerie della scuola Enrique Robsamen di Coapa, a Città del Messico. Il presidente Enrique Penha Nieto ha visitato l'area del crollo, che ha ucciso almeno 25 persone. Molti i dispersi

Terremoto in Messico, crolla la volta di una chiesa La volta di una chiesa completamente distrutta dopo la scossa di magnitudo 7.1 che ha colpito il Messico. L'edificio si trova nello stato di Morelos, uno dei più colpiti dal sisma

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics