Quotidiani locali

Aggiornato alle - 20 dicembre 2014

Notizie

Rissa tra tifosi, negozianti dalla polizia

di Hanno invitato in commissariato tutti i negozianti della zona, uno a uno, per chiedere loro informazioni e dettagli sulla rissa tra tifosi verificatasi sabato scorso prima della partita di calcio Carpi - Modena disputata allo stadio Cabassi. La polizia insomma procede spedita sulle indagini relative al pomeriggio di violenze che hanno spaventato i residenti in via Garagnani, dove appunto è scattato lo scontro fisico. Numerose le ipotesi di reato. Si va dalle lesioni aggravate ai danneggiamenti e fino alla rissa. Inoltre è certo che saranno emessi numerosi provvedimenti di “Daspo”, cioè il divieto di accedere a manifestazioni sportive per 5 anni, legge varata per contrastare la crescente violenza negli stadi. I negozianti ascoltati in commissariato hanno già dato molte informazioni utili tanto che, secondo quanto viene riferito dalla Polizia «alcune persone sarebbero in via di identificazione». Per cercare di individuare i tifosi che hanno scatenato le violenze la Polizia ha anche a disposizione le immagini registrate dalle numerose telecamere presenti in zona. Immagini che, ribadiscono ancora in Commissariato, si sono rivelate fondamentali per avere il quadro della situazione che, comunque, deve essere ancora completato. La Polizia insomma è assolutamente determinata ad andare in fondo a questo episodio che ha notevolmente preoccupato chi si trovava a passare in zona e i residenti. C’è chi segnala il fatto che durante questi scontri vi fossero famiglie dirette allo stadio, con al seguito bambini: non è stato di sicuro uno spettacolo edificante vedere persone che usavano violenza su altre persone. Non sono infatti mancati i feriti. Qualcuno si è ritrovato con il volto coperto dal sangue: immagini in un certo senso raccapriccianti. «Non vorremmo - ci hanno segnalato alcuni cittadini residenti sulla strada in cui è avvenuta la rissa - che l’eventuale promozione in serie A del Carpi si trasformasse in un incubo per la città. Tutti sanno, infatti, che quando i tifosi avversari si incontrano scoppiano scintille. Questo costringe anche certi negozianti a chiudere l’attività per evitare di subire danni. Il bar Madera - continuano - ad esempio si è ritrovato con le sedie lanciate nel mezzo della strada». Il problema relativo alla identificazione dei violenti sta soprattutto nel fatto che tanti avevano il volto coperto da sciarpe e passamontagna. Le forze dell’ordine, insomma, hanno il difficile compito di restituire ai tifosi nel senso migliore del termine, il piacere di andare allo stadio senza paura di finire coinvolti un una rissa violenta. Non è sicuramente con queste aggressioni che il calcio fa bene alla città.

Convocati in commissariato a riferire sugli scontri in via Garagnani. Acquisite le immagini delle telecamere di sicurezza

Sport

Tempo Libero

Opinioni

Speciali Redazionali

Blog d'autore

Tutti i blog

L'Huffington Post in collaborazione con il Gruppo Espresso

Le nostre iniziative

I modenesi si raccontano

I modenesi si raccontano

I modenesi raccontano le loro storie partendo da un ricordo e da una fotografia legata a fatti importanti della loro vita

ModainMo: il fashion in città

ModainMo: il fashion in città

Vittoria Melchioni ci accompagna alla scoperta delle novità nel mondo della moda ed di  tutto ciò che è glamour e fa tendenza

L'associazione del cuore

L'associazione del cuore

Il mondo del volontariato modenese si racconta. Viaggio tra le associazioni cittadine e tra coloro che vi operano

I custodi del Balsamico

I custodi del Balsamico

I modenesi ci portano alla scoperta del loro "oro nero"  raccontandoci come curano le loro acetaie

Sei modenese se...

Sei modenese se...

Una community su Facebook legata a tutto quanto fa Modena: raccontateci quello che secondo voi è la modenesità doc

Dossier

Terremoto in Emilia

Terremoto in Emilia

Le novità e gli approfondimenti sul disastro che ha colpito nel maggio 2012 la Bassa e continua a creare problemi nella ricostruzione

L'alluvione di gennaio

L'alluvione di gennaio

Due paesi - Bastiglia e Bomporto - sommersi dall'acqua e dal fango e ora è iniziata la corsa ai risarcimenti

Quattro zampe

Quattro zampe

I cani da adottare, gli animali salvati dal volontari del Pettirosso e tutto quanto riguarda le loro avventure

Contenuti Sponsorizzati

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »
Scegli un tipo di locale: oppure scegli una città

In edicola

Sfoglia Gazzetta di Modena
e porta il cinema a casa tua!3 Mesi a soli 19,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.

^M