Quotidiani locali

Il giudice: "Said lasci il Cie e si sposi"

Era stato arrestato poco prima delle nozze in municipio a Modena

MODENA. Ha potuto lasciare il Cie di Modena Said, il marocchino di 25 anni arrestato dalla polizia lunedìý poco prima delle nozze in municipio con un'italiana di San Prospero perchè clandestino. Lo hanno reso noto i diretti interessati e prontamente si innescano i primi commenti. «Un altro esempio positivo di un Giudice di Pace che decide secondo coscienza e analizzando ogni singolo caso come parte di una vicenda umana e non meramente legislativa - commenta Greta Barbolini, presidente di Arci Modena, riferendosi anche alla recente liberazione dal Cie di Modena dei due fratelli Seferovic, di origine bosniaca ma nati e sempre vissuti in Italia - Said è stato liberato e potrà sposare Vanessa. Rimarrà di certo il ricordo delle manette scattate attorno ai polsi il giorno delle nozze, ma per fortuna sono state poche le ore in cui il ragazzo marocchino è stato trattenuto al Cie. Questo grazie all'umanita di chi ha valutato il caso e ne ha soppesato tutti gli aspetti e non si è limitato ad applicare pedissequamente la legge». La decisione l’ha presa il giudice di Pace di Modena, considerando che comunque Said ha diritto di sposarsi.

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia Gazzetta di Modena
su tutti i tuoi
schermi digitali. 2 mesi a soli 14,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.