Menu

Vai alla pagina su Terremoto in Emilia

Le banche mettono a disposizione finanziamenti e moratorie

Non si sono fatti attendere i finanziamenti che saranno erogati dagli istituti di credito del territorio modenese alle aziende e ai privati che sono stati colpiti dai danni del terremoto. A partire...

Non si sono fatti attendere i finanziamenti che saranno erogati dagli istituti di credito del territorio modenese alle aziende e ai privati che sono stati colpiti dai danni del terremoto. A partire dalla Banca Popolare dell'Emilia Romagna, che ha deciso di erogare contributi pari a 200 milioni di euro per favorire la ricostruzione e il ripristino di abitazioni private, ma anche di uffici, negozi, laboratori e altri immobili produttivi e agricoli. La tipologia di intervento è duplice: da una parte la sospensione del pagamento delle rate dei mutui che sono già in essere e dall'altra l'erogazione di un finanziamento chirografario della durata di 24 mesi a cui sarà applicato un tasso di interesse fisso dell'1,5 per cento. A offrire il proprio contributo anche Carisbo e Banca Cr Firente, le banche di Intesa San Paolo che operano nel territorio colpito dal sisma; i due istituti di credito hanno stanziato un plafond di 50 milioni di euro (tra Modena, Ferrara e Bologna) per finanziamenti destinati al ripristino delle strutture danneggiate dal terremoto. Nell'esprimere il proprio cordoglio per quanto accaduto nella notte tra sabato e domenica, anche la Cassa di Risparmio di Cento ha immediatamente messo a disposizione un primo plafond di 40 milioni di euro per i privati e le imprese le cui abitazioni o impianti produttivi o uffici sono stati colpiti

dal sisma.

Non è mancata all'appello anche Emilbanca, che ha messo a disposizione 30 milioni di euro per i privati e 30 per le imprese, oltre a una moratoria di 12 mesi sui finanziamenti che coinvolgono gli immobili danneggiati e una raccolta di fondi per le comunità colpite.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro