Menu

TERREMOTO E SOLIDARIETà

Pronti ad accogliere gli sfollati

I cittadini che hanno spazi disponibili possono contattare il Comune

Sassuolo ha cominciato da subito a dare una mano in molti modi alle persone colpite dal terremoto nella Bassa modenese.

I Servizi Sociali del Comune fungono da coordinamento per chiunque avesse la disponibilità ad accogliere nuclei familiari del Comune di San Felice sul Panaro rimasti senza abitazione a causa del terremoto. La decisione si focalizza sul territorio di San Felice, sentito anche il sindaco Alberto Silvestri, perché in quel Comune si sono concentrati molti degli sforzi dei volontari di Croce Rossa e Protezione civile, partiti da Sassuolo già domenica pomeriggio. Chiunque abbia la disponibilità e la volontà di accogliere le persone di San Felice rimaste senza abitazione è, quindi, pregato di rivolgersi in via Rocca 22, telefonando al numero 0536/1844707 o inviando una e-mail all’indirizzo arendina@comune.sassuolo.mo.it. Una colletta alimentare è organizzata dall’associazione La Calzetta, con il patrocinio del Comune di Sassuolo e la collaborazione del Conad di via Bologna per sabato prossimo, 26 maggio.

Generi alimentari vengono raccolti anche presso un gazebo appositamente allestito in piazza Garibaldi, sotto il Campanone, dalle 9 alle ore 21 o direttamente nello spazio adibito a centro raccolta presso gli ex Magazzini comunali di via Pia.

Ieri sera è già partito un primo carico. Inoltre la giunta municipale ha stabilito di devolvere il 10 per cento dei compensi di maggio degli assessori e del sindaco al fondo di solidarietà aperto dalla Provincia.

Ieri sera il sindaco Caselli, gli assessori Claudio Corrado Francesca Buffagni, si sono recati personalmente a San Felice sul Panaro, hanno incontrato gli amministratori locali e hanno fatto visita anche al campo allestito e gestito dai volontari della Protezione Civile di Sassuolo.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro