Menu

“clinica” abusiva a s.possidonio

Procuravano aborti: due donne cinesi a processo

SAN POSSIDONIO. A processo per procurato aborto ed esercizio abusivo della professione medica. Sul banco degli imputati due donne di origine cinese: Lin Zhe Ying , di 42 anni e H. Y. di 35. I fatti...

SAN POSSIDONIO. A processo per procurato aborto ed esercizio abusivo della professione medica. Sul banco degli imputati due donne di origine cinese: Lin Zhe Ying , di 42 anni e H. Y. di 35. I fatti risalgono al 2008, dopo il ritrovamento a San Possidonio di un appartamento adattato a clinica. L’aborto, secondo quanto accertato dal nucleo investigativo dei carabinieri di Mantova, sarebbe avvenuto in un appartamento di Poggio Rusco. Mentre nei primi due edifici non è stato trovato nulla, la perquisizione di San Possidonio ha portato alla scoperta della clinica clandestina. A confermarlo oltre al luogotenente Claudio Zanon, anche un funzionario della squadra mobile di Bologna che ha effettuato la perquisizione del domicilio modenese della sedicente dottoressa. Ipotesi confermata da accertamenti del traffico telefonico nei probabili

giorni dell'aborto. Il falso medico ha abitato anche a San Giovanni Dosso dove ha gestito un laboratorio tessile. Nel contesto di questa attività, era anche stata arrestata per sfruttamento di manodopera clandestina. Alle spalle anche una denuncia per aver aperto una “clinica” a Mirandola.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro