Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Concordia ha salutato Sergio Cobellini

Commozione alle esequie del pensionato di 68 anni morto in paese martedì scorso venendo colpito in strada da un comignolo precipitato a causa del sisma nella Bassa modenese.

E stato celebrato a Concordia sulla Secchia il funerale di Sergio Cobellini, il pensionato di 68 anni morto in paese martedì scorso venendo colpito in strada da un comignolo precipitato a causa del sisma nella Bassa modenese. Le esequie si sono tenute nel cortile dell’abitazione della madre della vittima, nella frazione di Santa Caterina. Ha officiato la cerimonia il parroco di Concordia, don Franco Tonini. Ai lati del feretro sono state poste corone di fiori inviate dal presidente della Rep ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

E stato celebrato a Concordia sulla Secchia il funerale di Sergio Cobellini, il pensionato di 68 anni morto in paese martedì scorso venendo colpito in strada da un comignolo precipitato a causa del sisma nella Bassa modenese. Le esequie si sono tenute nel cortile dell’abitazione della madre della vittima, nella frazione di Santa Caterina. Ha officiato la cerimonia il parroco di Concordia, don Franco Tonini. Ai lati del feretro sono state poste corone di fiori inviate dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e dal presidente del Consiglio Mario Monti. Quello di Cobellini è il quarto funerale di vittime del terremoto nel Modenese. Finora sono stati celebrati quelli di persone decedute per crolli in abitazione o in strada, mentre occorrerà attendere ancora per le esequie delle 13 decedute sul lavoro, per le quali è stata disposta l’autopsia dalla Procura di Modena.