Menu

Stalking alla ex, arrestato un albergatore

Noto esercente di Polinago prelevato a casa dai carabinieri. La donna lo aveva denunciato per ripetute lesioni e molestie

POLINAGO. Sabato i carabinieri di Lama Mocogno si sono presentati a casa sua, in via dei Friniati, nei pressi della struttura alberghiera dove lavora con la famiglia. Un episodio che ha subito destato molta curiosità.

M.M., 38 anni, poco dopo è infatti salito frettolosamente sull’auto dei militari e non è più tornato a casa.

Così ieri in paese si è presto diffusa con un irrefrenabile tam-tam la spiegazione di quanto accaduto: arrestato con l’accusa di atti persecutori contro l’ex fidanzata, che da qualche tempo ha lasciato Polinago per andare a vivere altrove.

Si conclude così, con un provvedimento disposto dalla magistratura di Modena, una travagliata e ossessiva relazione sentimentale tra l’uomo e la donna, una 28enne originaria di un paese dell’Est e molto graziosa che era stata anche assunta nell’albergo.

Parliamo dell’albergo Prato Verde, dove in questi giorni sono peraltro ospiti molti dei terremotati della Bassa, sfollati dalle loro case per attenuare le condizioni di indigenza che questa gente sta soffrendo. Per fortuna l’episodio dell’arresto non ha inciso sulla gestione della clientela, grazie agli altri conduttori della struttura

La vicenda in questione - riferiscono in paese - prende a quanto sembra le mosse da lontano. In aprile molti ricordano infatti di avere visto la ragazza fuggire disperata bin piazza, denunciando ai primi che le si erano fatti incontro di essere stata malmenata.

Era stata ricoverata in ospedale, anche per presunte ustioni al volto, che a questo punto hanno un responsabile.

«Ma era da tempo che c’erano dei problemi tra quelle due persone», si limita a commentare un conoscente, senza voler attribuire responsabilità all’uno o all’altro.

E in effetti più volte la 28enne si era allontanata da casa, ma più volte era tornata. Era tornata anche dopo quell’episodio così clamoroso di aprile. Ma dopo pochi giorni e un nuovo “confronto” si era allontanata. definitivamente.

Ieri in paese si diceva però che il 38enne l’avrebbe raggiunta, nella località turistica dove adesso lavora. E lì deve essere accaduto di nuovo un episodio di minacce o di violenza se la Procura della Repubblica

ha chiesto e ottenuto dal Giudice l’arresto per stalking dell’albergatore.

Accuse gravi, perchè abbisognano di più denunce o episodi di minacce e violenza, tanto da preoccupare per l’incolumità fisica e psichica della vittima. Circostanze sulle quali ora deciderà il giudice.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro