Menu

L’APPUNTAMENTO

Il folklore è di casa a Montecreto

Si conclude “Le Cante” con complessi della tradizione popolare

MONTECRETO. Si conclude oggi “Le Cante”, una tre giorni riservata ai migliori interpreti nazionali della tradizione folkloristica italiana, così diversa da regione a regione, ma unita nello spirito e nel desiderio di mantenere vivo un ricco patrimonio di cultura e umanità. Da quest'anno, la manifestazione, che è sostenuta da Hera dal Banco San Geminiano e San Prospero, è organizzata da una nuova associazione culturale locale, la “Montecreto Eventi”, in collaborazione con il Comune di Montecreto e la Provincia e fa parte del circuito “Emozioni e InCanti”. Il programma ha visto l’esibizione del gruppo umbro “Sonidumbra”, che ha proposto una ricca panoramica della tradizione umbra fra forme polifoniche tradizionali, danze strumentali e storie. Poi è toccato a “Romagna Nostra”, orchestra nata nel 2010, che ha riproposto la tradizione del liscio, rivisitata con ritmi decisamente più moderni, ma anche la poetica della gente di Romagna, attraverso la musica che più li rappresenta. Ieri si è iniziato con “Raccontiamoci...” uno spazio dedicato alle iniziative culturali frignanesi, durante il quale è stato presentato un filmato realizzato dal cultore di storia locale Carlo Beneventi, seguito dal canto di due ninne nanne interpretate dalla cantautrice Morgana Montermini su testi del poeta Dante Bortolotti. Stasera l'ultimo

atto sarà aperto dai “Viulan”, storico gruppo frignanese. A chiudere, l' “Ariondassa”, complesso musicale che rivisita con stile semplice e immediato, le melodie e i canto che hanno segnato il tempo e le stagioni della loro terra d'origine, il Piemonte. Inizio alle 21. Ingresso gratuito.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro