Menu

Teatro di Carpi: stagione da sfollati

Confermata la programmazione ma gli spettacoli saranno itineranti, ospitati in vari luoghi della città

CARPI. Una stagione senza teatro non significa una stagione meno ricca di appuntamenti. Non si sono persi d'animo gli organizzatori del cartellone del Comunale di Carpi e, nonostante i danni provocati del terremoto abbiano sancito la chiusura del teatro fino alla fine dei lavori, per abbonati e appassionati il calendario in programma è ugualmente accattivante e, quest'anno, itinerante. L'assessorato alle Politiche Culturali ha infatti avviato tante collaborazioni per garantire una ricca proposta: la prima consiste nella rassegna “Concerti Aperivito” che inizierà il 4 novembre al Cinema Corso. Il debutto prevede in scena la Belarusian State Philharmonic Orchestra, con 65 elementi accompagnati da Carlo Guaitoli al pianoforte. La rassegna si trasferirà in un gioiello architettonico carpigiano, la Sala dei Mori, con il Merel Quartet il 25 novembre, i due pianisti Andrea Bacchetti e Chen Guang, rispettivamente il 16 dicembre e il 10 febbraio, il duo violoncello pianoforte Enrico Bronzi e Filippo Gamba, sul palco il 6 gennaio e, dulcis in fundo, il Quintetto Bibbiena il 10 marzo. In occasione della riapertura del teatro comunale, poi, come buon auspicio nella speranza che i lavori, al via nelle prossime settimane per evitare che le intemperie autunnali possano aggravare la situazione del tetto, terminino presto, per festeggiare è prevista l'esibizione dell'Orchestra di Padova e del Veneto. Gli abbonamenti saranno in vendita dal 13 ottobre.

Anche il Centro sociale Graziosi ha voluto offrire il proprio contributo nell'ospitare la stagione teatrale: la rassegna “La vita è sogno” avrà luogo proprio al Centro di via Sigonio da novembre ad aprile la domenica pomeriggio, tra galà di operette, un dinamico spettacolo gospel, i recital delle Sorelle Marinetti, Vito, Claudia Penoni e Paolo Cevoli. Abbonamenti in vendita dal 20 ottobre a 65 euro. E, avendo fatto di necessità virtù, da un evento così negativo come il sisma, è nata una collaborazione stimolante con l'associazione culturale Cinetea con otto spettacoli teatrali tutti all'Eden. Prosa e danza da novembre ad aprile con abbonamenti in vendita da oggi sia allo stesso Eden che alla biglietteria allestita alla Biblioteca Loria. Ultimo, ma non per importanza, il carnet speciale dedicato agli abbonati del Comunale di Carpi, con sei spettacoli di prosa spalmati fra il Teatro Storchi di Modena e l'Asioli di Correggio, per i quali sarà possibile di usufruire di un servizio navetta gratuito. E grande disponibilità è stata dimostrata anche dal Carani di Sassuolo con un'offerta speciale riservata agli abbonati carpigiani, che consentirà loro di acquistare l'abbonamento o i singoli biglietti della stagione a tariffa ridotta. Molto fitta, dunque, la rete di solidarietà che si è attivata per il Teatro Comunale con 65mila euro finora arrivati nelle casse comunale, di cui 30mila da donazioni e 35mila dall'asta delle tavole di Tex.

«I concerti del Teatro senza il Teatro rappresentano certamente una novità - ha concluso il Maestro Carlo Guaitoli - Ma la decisione di proseguire l'attività dei Concerti Aperitivo in attesa del Teatro rappresenta un segnale molto importante di vita e una risposta alta” alla sete di cose belle, alla sete di sensazioni positive di cui abbiamo bisogno ora. E perché non farlo riscoprendo gli altri luoghi risparmiati,

patrimonio di Carpi, simbolo di Carpi, come il Palazzo dei Pio, o il cinema Corso? - conclude Guaitoli - Questa stagione è un ritrovarsi e è sarà bellissima perché rappresenta uno sforzo grande che tutti hanno fatto e faranno per rimanere uniti attorno alla vita culturale di una città».

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro