Quotidiani locali

L’INTERVENTO - ANTONELLA BUJA

«Sembra lontana, ma l’Europa è qui»

«Così il nostor ente aiuta il Comune a cogliere le occasioni dell’Ue»

È una torrida mattina di agosto, quando Il ratto d'Europa viene a trovarci per la prima volta, nella nostra sede sotto i portici del Comune. Un progetto teatrale, tra Modena e l'Europa. Una riflessione sull'identità europea. Nulla di più semplice e complesso. Ma il 2013, anno europeo dei cittadini, è alle porte, i destini del vecchio continente sono da tempo al centro del dibattito pubblico. In poche parole, proprio il momento giusto per affrontare il tema, nell'ottica di un'intera comunità. Da lungo tempo il Comune di Modena ha prestato attenzione all'Europa: già nel 1996 nasce un ufficio dedicato a intercettare risorse finanziarie europee e a favorire reti e relazioni. E da lì parte l'attività di Progetto Europa, un modello efficace, imitato anche da altre amministrazioni. Per quanto apparentemente distante, l'Europa è qualcosa di estremamente concreto e capillarmente presente nella quotidianità di tutti. Talvolta non lo si nota, anche se a noi, come Progetto Europa, appare chiaro, per via dei nostri compiti "istituzionali": monitorare le informazioni su programmi di finanziamento e bandi di gara europei; candidare richieste di finanziamento innovative; cercare partner in Europa da coinvolgere nei progetti che seguiamo; mantenere i rapporti con i funzionari delle diverse istituzioni UE. Un sostegno costante alla nostra Amministrazione, volto a garantire il miglior uso dei fondi europei. Insomma l'Europa ci appare vivissima, ma certo non solo a noi. Collaboriamo spesso con altri enti locali che desiderano attivare uffici analoghi. Senza dubbio per intercettare risorse finanziarie, ma non solo: aprirsi alla cittadinanza europea e ai valori dell'Europa è una priorità di pari importanza.

Gli altri nostri obiettivi riguardano infatti la cittadinanza europea attiva. Prendere coscienza di essere modenesi e allo stesso tempo europei, cittadini con ulteriori diritti e opportunità. Già dal 1997 il Comune ospita il centro Europe Direct, collocato nella strategica posizione al piano terra del palazzo comunale (la Galleria Europa), uno dei centri della Rete ufficiale Europe Direct promossa dalla Direzione Generale Comunicazione della Commissione europea. Proprio lì dove abbiamo incontrato per la prima volta Il ratto d'Europa, e dove oggi pomeriggio prenderà avvio questo affascinante progetto. Il centro Europe Direct è infatti un luogo pensato per tutti, aperto alla scuola e agli insegnanti, ai giovani e agli studenti, agli anziani, alle associazioni, solo per citare alcuni. Molteplici le attività: lo sportello al pubblico, la presenza sui social media, le newsletter informative, la formazione degli insegnanti sulle opportunità per la scuola, gli itinerari didattici sull'UE, i servizi di orientamento, gratuiti e su appuntamento, per guidare nell'accesso ai finanziamenti, l'orientamento alle opportunità di lavoro, formazione e studio all'estero, la promozione del servizio volontario europeo. Gli eventi pubblici di animazione e sensibilizzazione sul territorio, seguendo le strategie di comunicazione della Commissione europea. E le celebrazioni delle ricorrenze, a partire dal 9 maggio, giornata dell'Europa. Tanto da fare, tante persone da coinvolgere. È per questo che con Il ratto d'Europa si è subito avviata una collaborazione, alla ricerca del confronto, dello scambio di esperienze, alla ricerca di reti e relazioni tra modenesi per provare a capire insieme cosa voglia dire sentirsi europei. Cosa significa essere cittadini europei? Quali i diritti e le possibilità? Quale il ruolo dei

nostri governanti? Tante persone, tante domande, in un cammino che vuole coinvolgere la città, per un percorso dagli approdi ancora sconosciuti, ma sicuramente un arricchimento collettivo.

*Coordinatrice dell'ufficio Progetto Europa-Europe Direct

Comune di Modena

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro