Menu

Eccellenze montanare al salone del Gusto

In vetrina aziende agroalimentari di Fanano, Guiglia, Rocchetta, Roccamalatina e Zocca

L'appennino al Salone internazionale del “Gusto Terra Madre” a Torino, con alcune eccellenze, testimonianza dell'indiscussa qualità dei prodotti del nostro territorio. Da Fanano il prosciutto di Modena Dop della “Fattoria Cà Dante” di Stefano e Margherita Pelloni. Rappresentano la terza generazione nel settore della macellazione e trasformazione dei suini, essendo i nipoti del cav Ferdinando Pelloni, fondatore, nel 1998, dell'omonimo salumificio. Oggi l'azienda rappresenta una delle eccellenze del Consorzio del Prosciutto di Modena. Da Guiglia Giovanni Montanari, della nota Osteria Vecchia, dove la qualità del cibo biologico, le degustazioni tra quattro chiacchiere sulla salute, la nutrizione e la buona cucina, sono una costante da molti anni. Da Rocchetta di Guiglia era, per la terza volta, presente il birrificio di Stephen Dawson, un inglese che sino a diciotto anni fa lavorava a Bologna nel campo editoriale. Poi, con la moglie Kelly Galusha, statunitense trova casa a Rocchetta, dove decide di fare del suo amore per la birra, un'attività economica di qualità. Da Roccamalatina di Guiglia la Koinè: un gruppo di artisti che, coordinati da Silvio Panini, dal 1980 collabora alla realizzazione di spettacoli e progetti speciali. Da Rosola di Zocca e da Pompeano di Serramazzoni il presidio Slow Food della vacca bianca modenese il cui

latte ha in queste due località i caseifici di trasformazione. I circa venti piccoli allevatori hanno fondato il Consorzio Valorizzazione Prodotti Razza Bianca Modenese-Valpadana che al salone ha presentato le caratteristiche specifiche di questi prodotti di nicchia. (w.t.)

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro