Menu

La Ciliegia di Vignola ha ottenuto l’Igp

Da Bruxelles l’annuncio del riconoscimento ufficiale della Indicazione geografica protetta, importante per la tutela del prodotto contro imitazioni e falsi

La “Ciliegia di Vignola” ha conquistato per l'Italia una nuova Indicazione geografica protetta (Igp) contro imitazioni e falsi in Europa. La Ciliegia di Vignola è ormai ufficialmente nella lista dei prodotti di eccellenza dell'agroalimentare europeo di cui l'Italia è leader. Il frutto è ricco di zuccheri, sali minerali e vitamine ma a spingere il consumatore ad acquistarlo è in primo luogo la sua forma e il suo colore brillante che si declina in tutte le tonalità del rubino. Tramite le cooperative e i consorzi, la ciliegia di Vignola si inserisce nei principali flussi commerciali europei, passando dalla grande distribuzione di qualità alla vendita nelle 'boutique' specializzate in ortofrutta.

La Ciliegia di Vignola viene prodotta nel territorio che va dal tratto pedemontano del fiume Panaro e altri corsi d'acqua minori,fino alla quota di 950 metri in diversi Comuni delle province di Modena e Bologna. In quell'area il clima si sposa con caratteristiche pedologiche particolari, favorevoli alla coltivazione del ciliegio. In provincia di Modena i Comuni interessati sono: Castelfranco, Castelnuovo, Castelvetro, Guiglia, Lama Mocogno, Marano, Modena, Montese,

Pavullo, San Cesario, Savignano, Serramazzoni, Spilamberto, Vignola, Zocca. In provincia di Bologna: Bazzano, Casalecchio di Reno, Castel d'Aiano, Castello di Serravalle, Crespellano, Gaggio Montano, Marzabotto, Monte S. Pietro, Monteveglio, Sasso Marconi, Savigno, Vergato, Zola Predosa.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro