Menu

pievepelago

Ladri a scuola, spariti notebook e videocamere

Terzo colpo in poco tempo all’istituto comprensivo. I docenti: dateci il sistema d’allarme

PIEVEPELAGO. Nell'ultimo mese i ladri hanno preso di mira le scuole elementari e medie di Pievepelago, che hanno sede nell’edificio dell’istituto comprensivo. Circa un mese fa i malviventi armati di un piede di porco sono riusciti ad entrare nella struttura, situata all'ingresso del paese, passando per un ingresso secondario situato sul retro. Agendo indisturbati se ne sono usciti trafugando alcuni computer portatili ed altro materiale didattico. Nella seconda visita di alcuni giorni dopo hanno scassinato alcune porte ma non sono riusciti ad impossessarsi di niente. Nella terza visita, complice il week end di festa appena trascorso, cioè il ponte dell’Immacolata, hanno tagliato una catena che il bidello aveva messo a protezione dell’ingresso secondario, si sono recati direttamente nella stanza della segreteria dove i docenti e il personale scolastico avevano sistemato le ultime cose rimaste dalla prima visita sperando di non dover dire addio anche a quelle. Bottino soddisfacente che ha fruttato altri notebook, un proiettore, una videocamera e una macchina fotografica digitale. Si sono persino riscaldati bevendo tè caldo e lasciando i bicchieri sporchi; se ne sono andati senza neanche preoccuparsi di lasciare le impronte sulla neve fresca. Tempestivo ma vano l'intervento dei carabinieri che comunque hanno raccolto elementi utili alle indagini e stanno cercando di individuare i responsabili dei furti. Indignazione e preoccupazione di una professoressa che dice: «Abbiamo fatto tanta fatica a racimolare un po' di materiale didattico partecipando a concorsi e tassandoci personalmente; ora ce lo hanno portato via e la rabbia è veramente tanta. Non si può lasciare una struttura del genere priva di un sistema di allarme e sarebbe giusto che chi di dovere si prendesse

le proprie responsabilità al fine di non vanificare gli sforzi di chi tanto si impegna per trasmettere la cultura necessaria ai nostri ragazzi». L’appello è dunque perchè venga installato un sistema di allarme o di videosorveglianza nella struttura.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro