Menu

Vai alla pagina su Terremoto in Emilia

Oggi nel cratere la staffetta benefica dei podisti

Il maltempo non ferma la manifestazione: partenze da Carpi, Modena, Moglia, San Giovanni, Bondeno e S.Agostino, previsti 1000 camminatori

FINALE. Quattro Province, due regioni, mille podisti, 24 associazioni sportive che hanno già aderito, nella speranza che altri, anche camminatori e ciclisti occasionali, possano farlo, per lo spirito solidaristico che connota l’iniziativa: le offerte libera andranno infatti a favore delle scuole.

Parliamo della staffetta podistica 4.03-9.00 (gli orari dei due terremoti del maggio 2012) che oggi colorerà l’area del cratere. Sei i punti di partenza: San Giovanni Persiceto (Bologna), Mirabello e Sant’Agostino (Ferrara), Moglia (Mantova), Carpi e Modena. Unico il punto di arrivo, attorno alle 19 di sabato sera: piazza Garibaldi a Finale Emilia. Per strada, le sei staffette (pronte a sfidare anche il maltempo, così di moda in questi ultimi tempi) si alterneranno con i gruppi podistici dei paesi del cratere, in ognuno dei quali ci sarà una delegazione locale ad attendere i camminatori, per il cambio del testimone e la tappa successiva.

A Finale potrebbero arrivare anche più di duecento camminatori, per emulare il giovane Stefano Manderioli di Sant’Agostino che senza aver mai corso prima, ha deciso di seguire i compagni di avventura una tappa dopo l’altra, percorrendo alla fine una intera maratona (42 km), fino a Mirandola, la tappa finale della prima edizione della staffetta, che si è disputata nel 2012. Per lui quest’anno ci sarà una targa a ricordo. «La tappa Novi Finale - ha spiegato ieri Ottavio Magni, presidente della podistica di Finale e rappresentante del coordinamento dei gruppi podistici che si è costituito - sarà anche la prima tappa della “Lunga marcia per l’Aquila”. In piazza a Finale, ad attendere i podisti sono attesi i 250 bambini delle scuole locali. Per loro è stata organizzata la Staffetta Junior, in collaborazione con i negozi, lo Junior Finale e l’amministrazione. Ci saranno anche giochi e dirette tv e radio dalle staffette in arrivo, con Radio Pico e Trc».

«Siamo orgogliosi di collaborare a questa festa di solidarietà e di promozione sportiva», ha detto tra l’altro Elisa Ragazzi, del Csi, che ha curato l’animazione in piazza.

«Non siamo solo imprenditori, ma anche attenti al sociale e allo sport. Saremo sempre a fianco di iniziative come questa», hanno aggiunto Gilberto Luppi e Luca Monelli, presidente di Lapam Area Nord e segretario di Lapam a Finale e Massa.

Parteciperà anche il gruppo Interforze di Modena. «Come

polizia di stato e municipale, carabinieri e militari abbiamo coordinato le fasi dell’emergenza - ha spiegato il referente del gruppo, Eugenio Di Prinzio - In quest’ottica era giusta la nostra presenza e la partenza da Modena avverrà dalla questura: sarà il questore stesso a dare il via».

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro