Menu

Pista di Modena chiusa dai vigili nella “notte dei motori”

Marzaglia: la polizia municipale impone lo stop del raduno motoristico alle 20 Derubato l’artista australiano ospite. In centro poche auto e scarso pubblico

Se la “notte dei motori” in centro storico non è stata un granchè - in parata poche auto e non tutte d’epoca, sulle strade pubblico meno numeroso dello scorso anno, la maggior parte dei negozi chiusi - all’autodromo di Marzaglia è andata anche peggio: hanno dovuto chiudere le attività sabato alle 20 anzichè alle 23.30 mentre centinaia di persone attendevano di scendere in pista per provare l’ebbrezza della guida sportiva in sicurezza, sulla pista illuminata a giorno. «Nella notte dei motori credevano di poter proseguire la manifestazione fino a tardi - commenta Angelo Borghi della Vintage, società che gestisce il circuito - Però non era una questione di buonsenso, ma di regolamento: noi abbiano l’autorizzazione a fare attività fino alle 20. La polizia municipale ci ha intimato di chiudere e noi l’abbiano fatto. Posso solo dire che un anno fa, per l’inaugurazione del Mef, fino a mezzanotte abbiamo fatto girare le auto senza problemi... Forse aveva più logica far valere il regolamento allora».

Mentre in centro sfilavano poche decine di auto fra due esigue ali di folla (è andata meglio ieri mattina per il “Memorial” sui viali), a Marzaglia sportivi, appassionati e curiosi sono stati rimborsati, qualcuno si è fermato a mangiare, poi il ritorno a casa. Nessuno con ricordi splendidi della “terra dei motori”. In particolare dev’essere rimasto deluso Jasper Knight, artista australiano che nei box di Marzaglia stava dipingendo la carrozzeria di un’auto come fosse una tela. Per lui la trasferta a Modena ha fruttato solo danni e beffe: la sua auto è stata scassinata mentre era in un ristorante e dall’abitacolo è stato rubato un computer e altro, in più ha dovuto interrompere la sua performance.

Borghi non vuole polemizzare, ma lascia intendere che nell’ambito di una manifestazione motoristica - che a Marzaglia ha portato anche stranieri - si sarebbe dovuto essere meno intransigenti.

Su chi abbia sollecitato l’intervento della polizia municipale - lamentando il disturbo della quiete pubblica

alle 20 e un minuto - non si hanno particolari. Ma evidentemente qualcuno che conosce molto bene i regolamenti e le autorizzazioni e che al telefono, con i vigili urbani, è stato convincente.

GUARDA SU INTERNET

FOTOGALLERIE E VIDEO

www.gazzettadimodena.it

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro