Menu

formigine

Il sottile fascino dei mosaici in legno

Nella Sala della Loggia intarsi, di tecnica rara, di Luciano Bandieri

È un mestiere antico, ma sempre ricco di fascino, quello del fare intarsio. Lo sa bene il castelfranchese Luciano Bandieri che da decenni coltiva questa tecnica certosina fondata sull'impiego di tessere di legni diversi, di ricchissima gamma cromatica, per dare rappresentazione a qualsiasi immagine, come evidenzia la mostra, fino al 30 giugno, alla Sala della Loggia di Formigine. Tre le sezioni: nella prima sala l'omaggio a Depero, con una serie di opere (quelle dedicate alla pubblicità, come il liquore Strega, ma pure chiosco, ombrelli...) dell'artista futurista trentino che Bandieri ha “tradotto” nei suoi mosaici in legno. Nella seconda sala scorci di Montese e Fiumalbo e monumenti di architettura: Abbazia

di Nonantola, Castello di Vignola e di Panzano, Oratorio di S.Croce e Municipio di Castelfranco e di Bazzano. Nell'ultima sala vetrate di chiese con figure religiose, ma anche scene di filitura, tessitura, tessitura e tintoria, nascita del tortellino e composizioni astratte. (m.f.)

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro