Menu

«Bollette, chi vuole cambi gestore»

Muzzarelli relazione in Regione sui Map. In arrivo la dilazione delle maxi-spese

Dopo le polemiche e le puntualizzazioni l’assessore regionale Gian Carlo Muzzarelli ha risposto durante l’Assemblea legislativa a un’interpellanza di Luciano Vecchi (Pd) sui moduli abitativi. «In base al piano definito assieme ai Comuni - ha affermato - oltre 370 nuclei familiari (il 50%) hanno già un percorso di rientro: sono proprietari con danni da recuperare su procedura Mude, affittuari che continueranno il contratto di locazione al ripristino dell’agibilità della casa o inquilini Acer. Nel frattempo la ricostruzione delle abitazioni danneggiate procede, con la garanzia del 100% del contributo. Tutte le misure adottate da Errani e dai Comuni, a maggior ragione per quanto riguarda i Map, sono state improntate ai principi di equità, trasparenza e legalità. Partendo da questi principi tutti siamo impegnati a seguire l’evolversi della situazione e a confrontarsi con i cittadini, per garantire condizioni di vita dignitose ai beneficiari, comportamenti corretti da parte di tutti e prospettive certe di fuoriuscita in alloggi permanenti in proprietà o in affitto».

Tra le strategie c’è l’acquisto, attraverso Acer, di appartamenti ora sfitti. «Si sono assegnati ad Acer - spiega Muzzarelli - 40 milioni di euro per il recupero dei propri alloggi e 25 milioni regionali sono andati ai Comuni per l’acquisto di circa 170 nuovi alloggi, con l’autorizzazione ad utilizzarli incrociando le esigenze delle graduatorie Erp e quelle del terremoto. La Giunta ha inoltre assunto l’impegno per il 2014 di integrare i fondi sociali dei Comuni per aiutare le famiglie effettivamente bisognose, facendosi anche carico della manutezione ordinaria delle aree».

Sono ancora 661 i Map occupati e i residenti “godono di una permanenza gratuita, senza spese condominiali, pagando solo le utenze di luce e acqua”. E qui si entra nel vivo del “caso bollette salate”. Finora sono state emesse 400 fatture su 680 utenze per circa 360mila euro totali. Sono 158 le bollette che superano i mille euro.

«Per assistere la popolazione - ha ricordato Muzzarelli - Errani ha chiesto al presidente dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas un intervento teso a offrire agevolazioni sulle tariffe vigenti e forme di rateizzazione della bollettazione». Una risposta positiva è attesa in questioni giorni.

E in attesa della dilazione sono state decise alcune linee guida con Enel: sospensione sino a fine dicembre delle azioni conseguenti alla morosità, preavviso ai Servizi sociali dei Comuni in caso di rischio di interruzione del servizio e collaborazione con i Comuni nel monitoraggio dei consumi. Enel ha inoltre dato la propria disponibilità a fornire un “Punto mobile di ascolto” e ad attivare, con le amministrazioni,

iniziative di formazione dei nuclei familiari per un uso responsabile e sostenibile dell’impianto di riscaldamento. «Naturalmente - chiude l’assessore - il cambio di gestore di energia per contratti diversi su libero mercato è una facoltà che può essere esercitata dalle famiglie».

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro