Menu

Vitellina adottata dal Pettirosso malata, doveva essere macellata

I volontari del Centro Fauna Selvatica hanno preso l’animale da un allevamento destinato alla chiusura a Palagano. Quando guarirà sarà riportata in montagna

E' una vitellina di razza frisona l'ultimo ospite arrivato in questi giorni al Centro Fauna Selvatica Il Pettirosso di Modena; i volontari l'hanno praticamente adottata, salvandola da un destino ormai certo in un qualche macello, dopo la chiusura dell'allevamento di Palagano in cui era nata da pochi mesi: a differenza degli altri bovini della struttura, infatti, la vitellina non era stata acquistata da altri allevatori perché ammalata di un grave bronchite.

Su segnalazione di un cittadino venuto a conoscenza della vicenda, i volontari hanno deciso di portare l'animale nella sede del Centro in via Nonantolana 1217 per accudirlo e curarlo. E le terapie stanno dando i primi buoni risultati tant'è che l'animale in questi giorni è diventato un'autentica mascotte del Centro.

Appena la vitellina sarà guarita i responsabili del Centro cercheranno di trovare un allevatore interessato, possibilmente tra i pascoli di montagna. Il Centro opera sulla base

di una convenzione con la Provincia di Modena per il recupero e il salvataggio della fauna selvatica in difficoltà.

Per le segnalazioni e richieste di intervento sono attivi 24 ore su 24 alcuni numeri telefonici: 339 8183676-339 3535192 oppure è possibile chiamare anche il servizio 118.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro