Menu

Tanta voglia di sconfiggere il fango

Bastiglia. I primi cittadini sono tornati in casa per pulire: «È stata una sofferenza»

BASTIGLIA. Su viale Marconi l’acqua si è ritirata di almeno venti metri in un giorno. Ancora meglio va in viale XXV Aprile, dove le prime case sono ormai salve dalla furia dell’alluvione. I bastigliesi si rimboccano le maniche e mentre c’è ancora chi, dopo tre giorni da sfollati, si aggira con gli stivali per provare a rientrare in casa, altri impugnano scope, stracci e spazzettoni per esorcizzare il fango che ha invaso i piani terra. Il tutto mentre nelle strade interne la corrente è ancora fortissima, è difficile mantenere l’equilibrio e chi si avventura rischia.

Nel primo condominio di via XXV Aprile si sgomberano i garages. «Per fortuna avevamo messo tutto in alto fin da domenica - spiegano Pina Papa e Giuseppina Cioria -Non mi pare ci siano grandi danni, ma quando ci daranno la corrente elettrica cercheremo di capire se la lavatrice ha tenuto».

Alexia Carpegiani accoglie gli inattesi ospiti con una cortesia deliziosa. «Ci eravamo trasferiti qui da poco - ammette - L’acqua è arrivata fino a trenta centimetri, ma almeno abbiamo avuto il tempo di salvare il salvabile».

«Cosa possiamo fare? - si domanda Carla Malagoli - Solo portare pazienza e metterci tanto impegno nel pulire quel che possiamo. Ho già detto con mio marito che da questo momento in poi non appoggeremo mai più nulla a terra, monteremo tante mensole e mobili...».

In via Vivaldi, invece, si fa comunella. Si trova anche il modo di scherzare. «Tre giorni senza elettricità e per fortuna che avevamo voluto il caminetto da arredamento: ci ha salvato». Ma nella chiacchierata emergono due facce di una stessa medaglia: l’attenzione dei datori di lavoro. Un’educatrice che lavora in città ha già

subito pressioni per tornare, o almeno per comunicare per quanto tempo si assenterà. «Sono alluvionata e avvilita», si limita a dire per reprimere la rabbia. Di contro, però, ci sono anche imprenditori che hanno capito la situazione, lasciando massima flessibilità ai dipendenti». (f.d.)

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro