Menu

“Sei di... se ”: su Facebook tra nostalgia e campanile - E' nato: "SEI MODENESE SE..."

Ricordi, aneddoti, storie: il senso di appartenenza per i nostri paesi ora è social e contagia anche i modenesi. Boom dei gruppi che celebrano luoghi e personaggi

I. È la moda del momento e non può che nascere sul social network più famoso in Italia e nel mondo, Facebook. “Sei di… se…”, dove i primi puntini di sospensione vengono sostituiti dal nome di una città, un paese, una frazione e quelli successivi da una frase, una tradizione o un aneddoto legato a quel luogo. Gruppi aperti o chiusi, ai quali si può aderire con un semplice “clic” o chiedendo l’iscrizione a chi li ha creati, che stanno facendo registrare un boom di accessi ed interazioni. C’è chi la chiama “operazione nostalgia”, chi definisce questi gruppi i luoghi dei ricordi e chi si spinge sulla sociologia parlando di nuova frontiera di aggregazione, ovviamente “social” come i nostri tempi vogliono. Anche a Modena “Sei di… se…” è diventata un’autentica mania: ne è un chiaro esempio il fatto che all’appello manchino solo quattro Comuni con un gruppo ad hoc, mentre in tutti gli altri già impazza il “toto-ricordo” e persone più o meno giovani si sbizzarriscono a rievocare flash di momenti di vita vissuta da un’intera comunità. Il record di iscritti è per Carpi, seguita da Mirandola, Maranello, Castelfranco. Modena città viaggia sui 200 iscritti al gruppo, c’è poi una pagina con 4mila mi piace, ferma però a un anno fa. Modena Est invece è attivissima con oltre 900 presenze (qui a fianco la tabella completa). Non manca nemmeno il sano campanilismo, con gruppi nati all’interno di frazioni e addirittura di quartieri. Un modo tutto nuovo di interagire e una pagina inedita anche nella storia di Facebook: nato per studenti universitari e divenuto in dieci anni luogo di incontro virtuale per più di un miliardo di persone di tutto il mondo, oggi Facebook tocca i picchi della propria funzione “social” proprio con gruppi come questi, dove anche le vecchie generazioni hanno un ruolo da protagonisti. Per far conoscere e tenere vive le care e vecchie tradizioni.

Di seguito la tabella dove è presente un errore: contrariamente a quanto riportato Nonantola ha il gruppo

SEIDSE

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro