Menu

Pd, verso le primarie: case sui pozzi, convergenza sul “no” VIDEO

Modena. Terzo confronto dei tre candidati. E sul contestato progetto anche Muzzarelli si allinea alle posizioni di Maletti e Silingardi

di Marcello Radighieri

Terza tappa per il “team primarie” in vista del voto del prossimo 2 marzo per la scelta del candidato sindaco. Il tour cittadino dei tre candidati alle primarie del centrosinistra modenese - Francesca Maletti, Giancarlo Muzzarelli e Paolo Silingardi - tocca questa volta la Sacca. La sala della Palazzina Pucci, ieri mattina, straripava di gente; tutto esaurito, come già accaduto nelle scorse puntate, anche se viene data per scontata la presenza di molti “fedelissimi” (tanto che parecchi volti noti erano già spuntati in platea nelle precedenti occasioni).

Solite modalità - domande dal pubblico a rotazione, assenza di un moderatore, 7 minuti a testa per rispondere - e più o meno soliti argomenti: la trama del confronto segue un copione già rodato e funzionante. E proprio per questo rischia di perdere un po’ di “verve”, tanto che anche gli applausi, a questo giro, suonano meno entusiasti. Del resto l’incontro parte in sordina fin dal principio.

Dopo le presentazioni di rito, infatti, il primo giro di domande non regala grandi emozioni. A parole sono tutti d’accordo sulla semplificazione amministrativa, vissuta come un’esigenza vitale della città e sulla necessità di valorizzare «l’importante patrimonio di associazioni del volontariato che contraddistingue la nostra città». I tre comizi, però, paiono limitarsi a descrivere il problema, magari servendosi di esempi locali e nazionali, toccando solo marginalmente le soluzioni concrete, a cui viene dedicato qualche veloce riferimento. Si entra nel vivo solo dopo un’oretta, grazie al secondo giro di domande.

L’invecchiamento della popolazione, il destino della “fascia ferroviaria” e la delicata situazione idrogeologica, si rivelano tre tematiche interessanti. La prima, data la sua esperienza da assessore, non può che divenire un assist per la Maletti; per lei quello dell’assistenza agli anziani «non è solo un problema di risorse, ma anche di modelli. Dobbiamo rivedere i modelli che abbiamo adottato fino ad ora. Finché non c’è il coraggio di mettere mano a livello regionale al sistema socio-sanitario, sul piano locale faremo una grande fatica».

Anche qui, però, le risposte viaggiano più o meno sullo stesso piano. Più dibattuta si rivela la seconda domanda, alla quale il trio sceglie di rispondere focalizzandosi su aspetti diversi. Muzzarelli punta sulla riqualificazione a scopo turistico, dichiarandosi anche pronto ad «aprire nuovi tavoli di confronto», mentre la Maletti prende spunto dai progetti edilizi del quartiere, dove sono state approvate decine di palazzine che ora non vedono la luce per l’assenza di acquirenti. «È quindi necessario pensare a politiche diverse, partendo da quello che già c’è».

Silingardi, infine, coglie al volo i recenti sviluppi a proposito del contenzioso Comune-Esselunga-Coop Estense sull’area dell’ex Consorzio Agrario: «Bisogna avere il coraggio di dire che su quella zona sono stati fatti errori. Zucchelli - presidente della cooperativa, ndr - ha fatto un danno alla città a tenere ferma quella zona. Io ho la tessera di Coop Estense, ma penso che sarebbe stato meglio veder sorgere un supermercato Esselunga».

Il botta e risposta, però, arriva solo sull’argomento idrico, centrale vista la contingenza temporale data dalla recente alluvione. A finire nel mirino è lo stesso Muzzarell; il quale, ragionando sull’argomento - «Si tratta di una partita complicatissima, sulla quale c’è bisogno di un ulteriore sforzo di attenzione» - arriva a sottolineare come «non sia più possibile costruire sopra i pozzi».

Prima

arriva la battuta ironica di Silngardi - «gli ho lasciato qualche secondo in più perché ha detto cose a me care da anni» – poi, l’affondo, durissimo, della Maletti: «Sono contenta di vedere che hai cambiato idea. Ad agosto 2013 facevi un discorso ben diverso». ©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro