Menu

Modena, liceo San Carlo: ladri fanno razzia durante le lezioni

Eludono la sorveglianza e salgono al terzo piano, poi entrano in un’aula vuota e portano via borse e alcuni portafogli

Non è il solito furto nelle scuole. Questa volta il colpo è più originale, sia nella “tecnica” che nel bottino e fa quasi da pendant a quello avvenuto lo scorso ottobre ai danni del Guarini e del Wligelmo. Dunque non si tratta infatti della sparizione di nuovi personal computer, di registri elettronici, come è accaduto ripetutamente e recentemente ai danni del Sigonio, e non si tratta nemmeno dello scasso con svuotamento delle macchinette che distribuiscono bevande e merendine. Nel caso del liceo classico San Carlo si tratta di un rapido blitz all’interno di una classe i cui occupanti, docenti e studenti, erano in un’altra aula a seguire un’altra lezione. Una incursione mordi e fuggi, avvenuta ieri mattina pare durante la seconda ora di lezione. Con ogni probabilità qualcuno, c’è chi parla di due giovanissimi, si è intrufolato al’interno della scuola, confondendosi tra gli altri ragazzi che entravano ed uscivano, riuscendo ad eludere così facendo i controlli, l’occhio vigile di inservienti e portineria.

Poi, quando hanno ritenuto opportuno, sono entrati in azione: hanno guardato i vari piani evitando di entrare dove le porte erano chiuse, per non incappare in incontri ravvicinati con insegnanti e scolaresche attente ai banchi. la loro ricerca si è fermata al terzo piano: qui hanno trovato un’aula aperta. Come detto la classe era a seguire una lezione altrove. Fortunatamente i cellullari dei ragazzi, quando ci sono piccoli trasferimenti, vengono depositati in luoghi sicuri. Ma in classe erano rimasti i cosiddetti effetti personali. I ladri hanno svuotato un costoso zainetto griffato e lo hanno usato come borsa per il bottino: hanno preso e svuotato di contanti alcuni portafogli e borsellini, ma non facendo razzia sistematica, bensì a random. Ad un ragazzo hanno preso 5 euro, ad un altro 30, un altro ancora ne aveva un’ottantina ed è stato risparmiato. All’appello non mancherebbero chiavi e documenti. Dunque un’azione veloce. Poi, forti anche dello zainetto conforme al look generale, si sono dileguati riuscendo a passare nuovamente la “dogana” all’ingresso. Sull’episodio verrà sporta denuncia alle forze dell’ordine da parte dell’istituto superiore.

Nell’ottobre scorso ci fu un colpo simile al polo scolastico di viale Corassori e via Cattani in cui si trovano il Guarini e

il Wiligelmo: durante la ricreazione alcuni ragazzi si mescolarono agli studenti e fecero razzia di borse Freitag, le sacche a tracolla di tela che costano dai 140 ai 200 euro ciascuna a seconda dei modelli. I ladri ne svuotarono una decina prendendo solo portafogli, soldi contanti e cellulari.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro