Menu

Modena: Emiliana, furto di attrezzi per dolci

È il quarto colpo senza effrazione dalla riapertura. Soldi spariti in viale Tassoni

Quarto furto consecutivo alla Nuova Pasticceria Emiliana da agosto, quando l’azienda di via Emilia Est ha riaperto con nuova gestione dopo il fallimento. Questa volta niente soldi, ma stranamente solo attrezzature molto particolari e rare per fare torte. Attrezzature che può conoscere e utilizzare solo uno del mestiere. E la polizia sta indagando anche per un altro spetto del tutto anomalo: il ladro ha usato una chiave per entrare nottetempo.

Non c’erano infatti segni di effrazione, come ha spiegato ieri la nuova titolare Paola Miani, esterrefatta dal colpo: «Anche le altre tre volte il ladro è entrato in ditta senza forzare porte. In quei casi però aveva rubato denaro dalla cassa che di sera teniamo in ufficio. Ora che l’ufficio è stato messo in sicurezza, si è preso del materiale di lavoro molto difficile da trovare. Anzi, posso dire che mi ha portato via una parte di una collezione di lavoro che avevo impiegato molto tempo a mettere insieme. Oltre alla pasta di zucchero sul bancone e a un matterello, il ladro ha preso una scatola con formelle particolari e altri piccoli attrezzi per fare le torte. «Il ladro ha sciato qui tutto il resto - spiega Paola - c’erano oggetti di maggior valore». Paola Miani ha sporto denuncia alla polizia che ha mandato sul posto una pattuglia della Squadra volante e ora avvierà le indagini per capire chi a accesso la laboratorio così facilmente, magari unito di chiavi. La Nuova Pasticceria

Emiliana ha riaperto in agosto riassumendo 19 dei 32 dipendenti iniziali.

E la polizia sta indagando su un colpo identico avvenuto nel negozio di parrucchiere di viale Tassoni 106: anche in questo caso, senza forzare nulla un ladro è entrato di notte rubando 400 euro in una busta.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro