Menu

Ubersetto come un quartiere di Berlino

Fiorano. Nel padiglione della Projecta Engineering una mostra con giovani artisti da tutt’Europa

FIORANO. Per due settimane Ubersetto diventa un quartiere di Berlino popolato da giovani artisti e visitatori della mostra “Dummies everyone everything”, inaugurata l'altra sera negli spazi della Projecta Engineering, in via Viazza II 55. La mostra è il risultato di un bando per un grande evento artistico e giovanile indetto lo scorso anno da Casa Corsini, centro giovani di Fiorano, vinto da due associazioni, Rocks di Montefiorino e Tilt del comprensorio ceramico, con il risultato messo in pratica dagli artisti dello Schwanzo Kollecitv, gruppo con base a Berlino ma che riunisce giovani dediti a ogni tipo di espressione artistica, da Germania, Italia, Canada, Taiwan, Sud Corea, Svezia, solo per stare a coloro che espongono opere in questa occasione.

Al Vernissage dell'altra sera si sono presentati numerosi visitatori, che continuano ad affluire anche in questi giorni. La mostra infatti sarà aperta per l'intera settimana, affiancata da iniziative culturali e musicali praticamente ogni sera. Descriverla non è semplice ed è molto meglio una visita, fra video-installazioni, quadri, sculture e opere realizzate con materiali di recupero, spesso anche trovati sul posto, n una intensa settimana di lavoro. Di particolare interesse è la sinergia creata fra i giovani artisti e l'azienda ospitante, che si occupa di decorazione ceramica in digitale. Uno scambio inedito e sicuramente interessante, che probabilmente meriterebbe qualche replica sul territorio del distretto ceramico e di cui ha parlato Angelo Montalti, il referente della Projecta per questo progetto: «Dicono che abbiamo fatto mecenatismo, ma in realtà è molto quello che abbiamo ricevuto da questi ragazzi a cui rivolgo un applauso per quello che hanno saputo creare». Oggi la mostra èp aperta dalle 15 alle 19 e da domani riprendono le iniziative collaterali con, a partire dalle 17 con l’appuntamento dedicato alla Breakdance Cypher + Live Fat Cricca.

Alle 21 “Colori ai muri: writing e street art fra America e Italia” a cura di Fabiola Naldi (Frontier - La linea dello stile) affiancata da Pietro Rivasi (Icone Modena e D406) e con la partecipazione del noto writer Dado (Alessandro Ferri).

A seguire Original Pirate

Material djset, “la migliore selezione, dalla nuova alla vecchia passando per la doppia, il Cecc il Nocc & Tha Fu@#in' Tina Turna. Da 10 anni sui 101.300 in Fm Stereo di Radio Antenna1 con Original Pirate Material trasmissione di HipHop e Costume (da bagno)”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro