Quotidiani locali

PROTEZIONE CIVILE

Maltempo: allerta in Emilia-Romagna

In arrivo nuova perturbazione, piogge previste nel pomeriggio nel modenese e in tutte le province emiliane, resta alta l'attenzione e vioste le previsioni anche Modena rientra nella zona di rischio idraulico

PROVINCE EMILIANE  A RISCHIO La protezione civile dell'Emilia-Romagna ha attivato fase di attenzione per pioggia/temporali, vento, stato del mare, criticità idrogeologica e idraulica a partire dalle 6 di oggi e per 66 ore fino alla mezzanotte di lunedì. Per la criticità idraulica l'allerta è di livello 2 (eventi di notevole intensità e/o estensione) praticamente su tutta le ragione tranne che sulla Romagna. Molto estesa anche la criticità idrogeologica di livello 2.  

 ALLERTA GENERALE L'allerta della Protezione civile è per piogge e temporali su gran parte dell'Italia: criticità rossa in Liguria e parte di Emilia Romagna, Lombardia e Veneto. Una nuova perturbazione atlantica impatterà sull'Italia determinando condizioni di instabilità che interesseranno inizialmente le regioni settentrionali del Paese e si estenderanno, nel corso del week end, anche al centro-sud. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d'intesa con le Regioni coinvolte - alle quali spetta l'attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati - ha emesso, quindi, un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse.

PREVISIONI METEO “Sarà un venerdì di tregua ma da domani arriverà una nuova forte ondata di maltempo dapprima al Nord, poi sulle Tirreniche”. Lo dice il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera che prosegue - “ L'Italia continua ad essere interessata da perturbazioni a ripetizione. Nuove precipitazioni cadranno nelle zone già messe a dura prova dalle piogge incessanti degli ultimi giorni.” Week-end di forte maltempo. Dopo la tregua di venerdì, il passaggio di una forte perturbazione atlantica tra sabato 15 e domenica 16 porterà un altro carico di piogge, in particolare al Nord e sulle Tirreniche. Sabato le precipitazioni più abbondanti si avranno su Valle d'Aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino, Prealpi venete e Friuli Venezia Giulia. Sulle Alpi nevicherà sopra i 1600/2000 metri. Forti temporali attesi su Liguria, Sardegna, Toscana, Lazio e Campania. Rovesci anche a sfondo temporalesco si estenderanno poi ad Ovest Calabria, Basilicata, Puglia e Nord Sicilia.

DOMENICA. Domenica ancora tempo molto capriccioso. Ancora piogge e qualche temporale su Triveneto, Sardegna e Tirreniche, residui piovaschi anche su Levante Ligure e Lombardia. Su estremo Nord Ovest, Adriatiche e Ioniche il tempo sarà più asciutto e soleggiato. Lo Scirocco sarà sostituito da un fresco Libeccio e le temperature scenderanno di 2-4 gradi. “Altre perturbazioni fino a martedì, poi è previsto un miglioramento grazie alla rimonta di un timido anticiclone.” Continua l'andamento piovoso sulle nostre regioni. “L'Italia si trova in una zona di scontro tra l'aria calda umida africana e quella più fresca dal nord Atlantico. La particolarità è che questa linea di separazione si ostina a transitare sul Mediterraneo. Proprio questo fattore amplifica gli effetti delle perturbazioni” - conclude l'esperto.

E proprio in considerazione delle piene previste sull asta del bacino del Po e degli affluenti e per il lago Maggiore, è stata valutata per la giornata di oggi criticità rossa per rischio idraulico sulle pianure di Reggio Emilia e del modenese e sui settori meridionali del Veneto.

ALLERTA PIENA . E' in criticità rossa per rischio idrogeologico localizzato il nord-ovest della Lombardia. Sono invece in criticità arancione per rischio idraulico le pianure di Bologna e Ferrara e gran parte della Lombardia. Sono in criticità arancione per rischio idrogeologico la Liguria, le pianure di Parma e Piacenza e il versante tirrenico della Calabria. E' stata poi valutata criticità gialla per rischio idraulico e idrogeologico sul resto del Veneto e per rischio idrogeologico il Friuli Venezia Giulia, il resto dell'Emilia Romagna e della Lombardia, i restanti settori della Calabria, gran parte della Basilicata, la Sicilia nord orientale e la Sardegna nord occidentale. Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull'Italia è aggiornato in base alle nuove previsioni e all'evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile.

SECCHIA: TUTTO OK Nella serata di  venerdì la protezione

civile dell'Emilia-Romagna ha comunicato la cessazione del preallarme per la piena del fiume Secchia in provincia di Modena. Erano interesati i comuni Concordia Sulla Secchia, Novi di Modena, San Possidonio, Bastiglia, Bomporto, Carpi, Cavezzo, San Prospero, Soliera, Campogalliano e Modena.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro