Quotidiani locali

TERREMOTO / 1

Patto di stabilità e straordinari: c’è il nullaosta al Pd

La Commissione Bilancio della Camera, lo scoglio più insidioso per ogni nuova potenziale norma, ha approvato tre emendamenti, targati Pd, che prevedono norme a sostegno delle zone colpite dal sisma....

La Commissione Bilancio della Camera, lo scoglio più insidioso per ogni nuova potenziale norma, ha approvato tre emendamenti, targati Pd, che prevedono norme a sostegno delle zone colpite dal sisma. «È stato riconosciuto - spiegano i deputati modenesi del Pd Manuela Ghizzoni e Davide Baruffi - l’allentamento del Patto di stabilità per i Comuni secondo criteri che verranno definiti da un successivo decreto del Ministero dell’Economia, da emanarsi comunque entro gennaio. Poi è stato accolto un emendamento, sostenuto dall’Anci, che prevede il dimezzamento del taglio alla dotazione del Fondo di solidarietà comunale». In sostanza, la Legge di stabilità dispone una riduzione del Fondo in questione di 1.200 milioni di euro annui, a partire dal 2015. Ebbene questo taglio si dimezza per i Comuni colpiti dal sisma. «Infine - continuano - ha passato il vaglio della Bilancio anche un altro emendamento che avevamo condiviso con la Regione, ovvero la possibilità anche

per l’anno 2015 sia per la Regione che per i Comuni di pagare gli straordinari al personale impegnato nelle pratiche per la ricostruzione». Il passaggio in Aula degli emendamenti è previsto a giorni, ma l’approvazione in Commissione Bilancio garantisce la copertura economica dei provvedimenti.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon