Quotidiani locali

Legambiente e “Balorda” pronti a ripulire la città

Poltronieri: «Da piazza Martiri con 5 itinerari diversi per togliere dalla strada i rifiuti abbandonati e dare una risposta a chi si lamenta della differenziata»

Decine di cittadini volontari sabato pomeriggio si ritroveranno in piazza Martiri per… pulire il mondo. “Puliamo il mondo” è infatti lo slogan scelto da Legambiente, Progetto Chernobyl e comitatissimo della Balorda per un’iniziativa che, per Carpi, è unica nel suo genere. Sabato pomeriggio alle 15 tanti volenterosi vestiti di giallo per essere identificabili e ben visibili sulle strade, si suddivideranno nelle quattro direzioni dei punti cardinali e andranno nelle zone più critiche della città per l’abbandono dei rifiuti.

Se a Roma è stato Alessandro Gassman a incitare i cittadini ad alzarsi e a ripulire la città l’estate scorsa, sul nostro territorio da anni Legambiente si dà da fare per promuovere la cultura della pulizia dell’ambiente. «Puliamo il mondo” a Carpi è alla terza edizione. Gli anni scorsi abbiamo realizzato dei laboratori all’interno delle scuole, ora, siccome sono sorte numerose polemiche intorno al porta a porta e alla tariffa puntuale dei rifiuti e si registra un aumento nell’abbandono dei rifiuti stessi – commenta Mario Poltronieri, presidente di Legambiente Terre d’Argine – abbiamo deciso di fare qualcosa di molto visibile per incentivare i cittadini ad avere cura del proprio territorio. Il ritrovo è previsto alle 15 in piazza Martiri, si va in giro in bici vestiti di giallo a raccogliere i rifiuti attrezzati con apposite carriole attaccate alla bicicletta, metteremo cartelli dove si pulirà, e si ritorna in piazza a fare la differenziata. Una risposta efficace a chi getta il pattume dai finestrini o a chi si lamenta della differenziata. A noi si sono uniti la Balorda, sempre attivissima, e i Saltafossi di San Marino. Questa iniziativa è un messaggio di recupero del senso civico. Partiremo da Piazza Martiri e abbiamo previsto cinque itinerari diversi: uno a San Marino a cura dei Saltafossi. Gli altri quattro partiranno per i diversi punti cardinali. Abbiamo contato di avere già i numeri sufficienti per organizzare almeno questi itinerari. Il giallo, poi, è il colore del pomeriggio. E avere diverse macchie di giallo in igiro per la città sarà un bel segnale. – conclude Poltronieri – L’iniziativa è aperta a tutti. In piazza, contemporaneamente, si svolgerà il mercatino del riuso per i bambini, coordinato da Sara Rovatti, che ha avuto un’adesione altissima da parte delle mamme. I bimbi portano i loro giocattoli o piccoli elettrodomestici che scambiano

con altri.

Tutto ciò che non usano più viene così scambiato e si ridà nuova vita a cose che normalmente si porterebbero in discarica. La raccolta differenziata serve per non buttare via materiali preziosi e per il riutilizzo: prima lo si impara, meglio è».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon