Quotidiani locali

in collaborazione col 118

Defibrillatori, 200 posti gratuiti

Iniziativa del Csi per le società sportive con corsi in tutta la provincia

Il Csi, Centro Sportivo Italiano di Modena, finanzia corsi gratuiti abilitanti all’utilizzo dei defibrillatori, obbligatori su tutti gli impianti a partire dal 1 gennaio 2016, con personale qualificato del 118. È la risposta al caso che rischia di travolgere l’organizzazione delle società sportive, se non organizzate. Ogni associazione o società affiliata al Csi potrà infatti richiedere la partecipazione gratuita per un proprio tesserato, fino al raggiungimento dei 200 posti previsti.

I presidenti - o loro delegati - delle società sportive e associazioni affiliate Csi, sono stati convocati martedì 3 novembre alle ore 18.30 nella sede del comitato di via del Caravaggio 71 a Modena. Sarà quella l’occasione per ricevere informazioni sul Decreto Balduzzi e sull’organizzazione dei corsi, che saranno attivati in tutta la provincia. All’incontro saranno presenti: dott. Carlo Tassi direttore Dipartimento Interaziendale Emergenza Urgenza, dott. Pantaleo Orlando Direzione Assistenziale Ospedale Baggiovara, dott. Geminiano Bandiera Responsabile Pronto Soccorso Ospedale Baggiovara, dott. Paolo Doneddu coordinatore 118, dott. Carlo Serantoni Ausl di Modena - Modena Soccorso, avv. Valentina Bruni, Stefano Gobbi presidente Csi Modena. Dopo l’annuncio di alcuni giorni fa, il Comitato provinciale torna così

sul tema defibrillatori con una proposta concreta. ÈIl Csi Modena si è da subito schierato al fianco delle società sportive che dal 1 gennaio avranno l’obbligo, secondo il Decreto Balduzzi, di dotarsi di defibrillatore e di avere personale formato sui propri impianti e durante i propri eventi.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik