Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Razziano lo Yu Resort di San Cesario, arrestati

I carabinieri con i cavi di rame e i tubi recuperati dopo gli arresti

I carabinieri hanno bloccato due ladri di rame che avevano "spogliato" l'ingresso principale della struttura alberghiera chiusa da anni

SAN CESARIO I carabinieri della Tenenza di Castelfranco Emilia hanno arrestato in flagranza per furto aggravato di cavi in rame due uomini (un rumeno di 41 anni ed un italiano di 57 anni), già conosciuti alle forze dell'ordine.

Alle 18 di mercoledì 20 gennaio, nel corso di un servizio di pattuglia neI territorio di San Cesario Sul Panaro, i militari della Tenenza notavano un'Alfa Romeo 147 in sosta, con il motore acceso, nelle vicinanze dell'ex struttura alberghiera “Yu Resort” (che ha chiuso ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

SAN CESARIO I carabinieri della Tenenza di Castelfranco Emilia hanno arrestato in flagranza per furto aggravato di cavi in rame due uomini (un rumeno di 41 anni ed un italiano di 57 anni), già conosciuti alle forze dell'ordine.

Alle 18 di mercoledì 20 gennaio, nel corso di un servizio di pattuglia neI territorio di San Cesario Sul Panaro, i militari della Tenenza notavano un'Alfa Romeo 147 in sosta, con il motore acceso, nelle vicinanze dell'ex struttura alberghiera “Yu Resort” (che ha chiuso nel 2011).

I militari hanno visto i due uomini intenti a scavalcare la recinzione metallica - alta circa 2 metri - con dei cavi in rame al seguito. I due ladri sono stati bloccati ed identificati e sull'auto i carabinieri hanno trovato altri cavi conduttori in rame, appena asportato all’interno della struttura, nonché pinze e coltelli.

L'Arma ha poi ispezionato l'ex Yu Resort e ha scoperto che i cavi conduttori e i tubi, per un peso complessivo di circa 80 kg, erano stati asportati dalla pavimentazione dell’ingresso principale.