Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Sigarette e alcol per fare i bulli»

È studentessa al primo anno di un istituto superiore, quello dove due ragazzini erano stati male dopo essersi fatti uno spinello prima delle lezioni. Ha 14 anni e mezzo e parla di droga, alcol,...

È studentessa al primo anno di un istituto superiore, quello dove due ragazzini erano stati male dopo essersi fatti uno spinello prima delle lezioni. Ha 14 anni e mezzo e parla di droga, alcol, sigarette e bullismo

«Abbiamo saputo che due ragazzini erano stati male per avere fumato uno spinello. Ne abbiamo parlato fra noi e nei gruppi, sui social. Abbiamo accennato all’argomento anche in un’assemblea».

Qualcuno dei tuoi compagni fuma sigarette?

«Nella mia classe almeno la metà fuma abitu ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

È studentessa al primo anno di un istituto superiore, quello dove due ragazzini erano stati male dopo essersi fatti uno spinello prima delle lezioni. Ha 14 anni e mezzo e parla di droga, alcol, sigarette e bullismo

«Abbiamo saputo che due ragazzini erano stati male per avere fumato uno spinello. Ne abbiamo parlato fra noi e nei gruppi, sui social. Abbiamo accennato all’argomento anche in un’assemblea».

Qualcuno dei tuoi compagni fuma sigarette?

«Nella mia classe almeno la metà fuma abitualmente. Cinque o sei non hanno mai provato e altrettanti hanno provato ma non hanno continuato».

C’è chi beve alcolici?

«Alcuni bevono perché vanno in discoteca. Sanno distinguere i vari drink, scambiano opinioni e scelgono il locale in funzione dei tipi di cocktail che vi servono. Vanno soprattutto con gli amici e comunque i genitori non entrano».

Qualcuno dei tuoi compagni fa uso di droghe?

«No, non mi risulta».

I ragazzi della tua età dove prendono i soldi per alcol, droga e sigarette?

«Sinceramente non lo so, ma non penso che la paghetta sia sufficiente».

Come riescono ad avere alcol e sigarette anche se sono minorenni?

«Ci sono sempre amici più grandi o fratelli maggiori. Nelle discoteche non ci sono molti controlli e basta dimostrare qualche anno in più. Per le ragazze è più facile. Per le sigarette ci sono anche i distributori automatici, basta avere la tessera sanitaria di un adulto».

Quattordici anni sono pochi per bere e fumare

«Per molti non è così: a volte capita che gli altri restino stupiti se non hai mai bevuto o fumato perché pensano che bere e fumare sia normale. Vale anche per le droghe. È una specie di iniziazione, per “far vedere che sei grande” anche se hai 14 anni».

Da che cosa dipende il fatto di cominciare o meno?

«Innanzitutto da te ma anche dal gruppo che frequenti e se riesci a reagire. Significa che ci sono gruppi in cui non ti fanno entrare se non bevi e non fumi. Ti emarginano, ti prendono in giro».

E “reagire”?

«Se qualcuno ti prende in giro per questo bisogna fargli capire che lo stupido è lui».

C’entra qualcosa il bullismo?

«Beh, i bulli fumano e bevono per atteggiarsi a più forti e se vogliono soldi è anche perché ci si comprano liquori, sigarette e droghe. Ho conosciuto il bullismo alle medie. Ho reagito facendo gruppo con le persone più simili a me e rispondendo agli attacchi. Poi ne ho parlato a casa e con gli insegnanti. Non è stato facile, perché i ragazzi, ora, prendono di mira anche i prof.».

A scuola parlate di questo?

«Poco, c’è qualche insegnante che affronta l’argomento, soprattutto per dirci di non fumare a scuola o di non provare perché si può stare molto male. Bisognerebbe che nelle scuole venissero degli esperti.Non ho mai assistito a lezioni su droghe e alcol».

Ci sono più controlli ora nelle scuole?

«Sì, abbiamo visto poliziotti di recente».