Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Strage di Dacca, la moglie di Boschetti sepolta a S.Cesario

Maria Claudia D’Antona, una delle vittime della strage di Dacca, è stata sepolta a S.Cesario Secondo le volontà della famiglia

SAN CESARIO. Maria Claudia D’Antona, una delle vittime della strage di Dacca,è stata sepolta a S.Cesario. Sono queste le ultime volontà della famiglia che ha accolto  la salma all’aeroporto e  ha tenuto una cerimonia funebre a Torino, dove abita la famiglia d’origine.

Strage di Dacca: Claudia Maria d'Antona tumulata nel cimitero di San Cesario

La moglie del conte Gian Galeazzo Boschetti sarà sepolta nella cappella della famiglia patrizia a S.Cesario, nel cimitero del paese, dove si trovano i resti degli altri componenti della casata.

...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

SAN CESARIO. Maria Claudia D’Antona, una delle vittime della strage di Dacca,è stata sepolta a S.Cesario. Sono queste le ultime volontà della famiglia che ha accolto  la salma all’aeroporto e  ha tenuto una cerimonia funebre a Torino, dove abita la famiglia d’origine.

La moglie del conte Gian Galeazzo Boschetti sarà sepolta nella cappella della famiglia patrizia a S.Cesario, nel cimitero del paese, dove si trovano i resti degli altri componenti della casata.

Per il marito sono ore difficili. È lui l’unico scampato della comitiva d’italiani, ha assistito senza poter far nulla, nascosto dietro a un cespuglio, a quello che stava accadendo nel ristorante dove lui era seduto pochi istanti prima che facessero irruzione nel locale i terroristi armati. Ed è sempre lui che ha avvisato l’ambasciata, fornendo i dettagli dell’accaduto. Infine il riconoscimento all’obitorio. Anche la bara con i resti di Claudia D’Antona è tornata assieme alle altre con l’aereo di Stato.

Il conte Boschetti, che da più di vent’anni viveva in Bangladesh come imprenditore tessile e dove aveva sposato la consorte attiva nello stesso settore, è rimasto anche lui a Torino.

C'era anche lui a San Cesario per partecipare alla cerimonia di tumulazione, che si è tenuta in forma rigorosamente privata. Tanti gli amici e i cooscenti che lo hanno voluto raggiungere per esternare di persona il loro profondo cordoglio per la tragedia che lo ha privato dell'amata moglie.

L'ingresso del carro che trasport il feretro di Claudia Maria D'Antona
Il carro verso la cappella di famiglia
Una veduta del cimitero
Gian Galeazzo Boschetti all'arrivo al cimitero diSan Cesario
San Cesario, l'arrivo del feretro di Claudia Maria d'Antona uccisa a Dacca

In Bangladesh anche il governo ha espresso la sua vicinanza alle famiglie delle vittime e ha preso nettamente le distanze dagli islamisti che hanno condotto l’attacco terroristico. (s.c.)