Quotidiani locali

Caire è in liquidazione: stop al Piano regolatore

La società ha chiesto di redigere comunque il nuovo Psc ormai fermo da mesi La Giunta dell’Unione si riunisce giovedì per risolvere il blocco burocratico

VIGNOLA. La prossima settimana sarà decisiva per capire che fine farà il nuovo Psc dell’Unione dei Castelli, ovvero il piano regolatore che riguarda i territori di Vignola, Spilamberto, Savignano, Castelvetro e Castelnuovo. Nelle intenzioni degli amministratori locali il Psc avrebbe dovuto essere approvato già da diverso tempo e invece è ormai da mesi che è fermo, come se non fosse più qualche cosa di urgente. La sua importanza, tuttavia, è enorme, perché si tratta dello strumento che permetterà di programmare il futuro e lo sviluppo dei Comuni dell’Unione almeno per i prossimi dieci anni. A spiegare perché i lavori si sono arenati è stato Carlo Bruzzi, sindaco di Castelnuovo e assessore dell’Unione con delega al piano regolatore. «Nel merito del Psc - ha detto Bruzzi - parlerò solo alla fine della prossima settimana, dopo che ci sarà stata la Giunta dell’Unione. Il problema dei ritardi sul Psc è dovuto al fatto che Caire, la società incaricata di redigere il Psc dell’Unione, è andata in liquidazione volontaria alla fine dello scorso anno, ma ha chiesto comunque di seguire i lavori del Psc nella nuova società di cui è entrata a far parte. A questo punto - prosegue Bruzzi - si sono aperti diversi problemi di natura, che affronteremo assieme ai tecnici nella Giunta della prossima settimana, per arrivare a prendere una decisione».

La Giunta dell'Unione, infatti, è prevista per giovedì prossimo, quindi

alla vigilia del prossimo weekend si dovrebbero conoscere le intenzioni degli amministratori su questo travagliato Psc, in gran parte già pronto, ma che necessita appunto di essere ripreso in mano al più presto per dotare il territorio di uno strumento indispensabile al suo futuro sviluppo.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon