Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Maranello. Rubano l’incasso alla sagra di Pozza

Maranello. Il ladro ha afferrato la cassa con duemila euro ed è fuggito in auto con un complice

MARANELLO. Tutto andava per il meglio lunedì sera alla sagra di Sant’Anna di Pozza di Maranello. Tavoli imbanditi e ottime pietanze erano la cornice per la più classica festa di paese. Ci hanno pensato due balordi a rovinare il clima, pensando bene di impossessarsi dell’incasso della serata, strappando, è proprio il caso di dirlo, la cassetta con i soldi dalle mani dei volontari.

Verso il termine della serata, infatti, un uomo che aveva cenato alla sagra si è alzato e si è avvicinato alla cas ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MARANELLO. Tutto andava per il meglio lunedì sera alla sagra di Sant’Anna di Pozza di Maranello. Tavoli imbanditi e ottime pietanze erano la cornice per la più classica festa di paese. Ci hanno pensato due balordi a rovinare il clima, pensando bene di impossessarsi dell’incasso della serata, strappando, è proprio il caso di dirlo, la cassetta con i soldi dalle mani dei volontari.

Verso il termine della serata, infatti, un uomo che aveva cenato alla sagra si è alzato e si è avvicinato alla cassa, poi è successo tutto in pochi secondi: ha afferrato la cassetta di metallo contenente il denaro ed è corso via verso la Seat Leon in cui un complice lo stava aspettando con il motore acceso per la fuga. I volontari e gli avventori della sagra si sono guardati stupiti, un’azione tanto rapida quanto imprevedibile.

Ovviamente sono stati subito avvisati i carabinieri della stazione di Maranello che hanno fatto un sopralluogo per raccogliere le testimonianze dei tanti presenti. I soldi non erano ancora stati contati, ma da una prima approssimazione il furto si dovrebbe aggirare sui duemila euro.

Don Lorenzo Giusti è dispiaciuto: «Forse siamo stati un po’ sprovveduti noi, ma nessuno si aspettava un’azione del genere. Addirittura le persone che erano alla cassa in un primo momento hanno pensato a qualche buontempone in vena di scherzi. E invece era un furto vero. Magari sarebbe bastato legare la cassetta con una piccola catena. Non abbiamo potuto fare altro che chiamare i carabinieri».

È il secondo caso di furto durante una festa benefica. Pochi giorni fa, infatti, a Castelvetro alcuni balordi avevano sottratto l’incasso della festa dell’Auser, causando prima un blackout e poi allontanandosi in macchina. La sagra di Pozza è proseguita e ieri sera i volontari hanno preparato una nuova serata, subito dopo la classica processione di Sant’Anna. L’ultima con don Lorenzo nella parrocchia di Pozza, dato che prossimamente sarà trasferito a Serramazzoni. (gib)