Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Islamici a messa a Modena con la parrocchia Bva

La moschea di via Portogallo e il circolo turco Milad pregheranno oggi a Modena  coi cristiani contro il terrorismo

MODENA «Noi ci saremo. Parteciperemo alla messa con i fratelli cristiani per rappresentare l’intera comunità musulmana contraria alla violenza del terrorismo».

Adil Laamane, presidente della moschea di via Portogallo e dell’associazione Casa Della Saggezza annuncia che questa mattina alle 11 un gruppo di islamici modenesi prenderà parte alla messa della Beata Vergine Addolorata di via Rainusso. Con loro anche la comunità dell’associazione culturale turca Milad di via delle Suore (da non confo ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MODENA «Noi ci saremo. Parteciperemo alla messa con i fratelli cristiani per rappresentare l’intera comunità musulmana contraria alla violenza del terrorismo».

Adil Laamane, presidente della moschea di via Portogallo e dell’associazione Casa Della Saggezza annuncia che questa mattina alle 11 un gruppo di islamici modenesi prenderà parte alla messa della Beata Vergine Addolorata di via Rainusso. Con loro anche la comunità dell’associazione culturale turca Milad di via delle Suore (da non confondere con la moschea islamica vicina alla rotatoria), proprio il circolo colpito da un attentato di matrice politica compiuto al sera del tentato golpe da parte di concittadini vicini al premier. Infine è prevista la presenza spontanea di singoli fedeli.

LA PREGHIERA La preghiera islamica nella chiesa di via Rainusso è un forte segnale dopo la strage cristiana di Rouen, in Francia, ad opera di due giovani fanatici legati all’Isis. Segue un appello partito dai musulmani francesi per tutti gli islamici in Europa che trova ora riscontro anche a Modena. «Saremo una rappresentanza perché la stragrande maggioranza dei musulmani in questo momento è in ferie nei Paesi d’origine, ma chi resta parteciperà volentieri - spiega Adil - per noi non è un’iniziativa nuova perché sono 15 anni che preghiamo con i fratelli cristiani: noi andiamo nelle chiese e loro vengono nella nostra moschea. Ma ora l’occasione è molto diversa. Ora dobbiamo ribadire che siamo contro la violenza. Questa violenza fatta in nome della nostra religione colpisce i cristiani in modo indiscriminato, è vero, ma uccide anche tanti islamici. È un problema comune. Sono criminali, non si devono fare distinzioni. Noi crediamo che tutti i fedeli devono reagire uniti per isolare questa violenza».

La partecipazione alla messa di questa mattina alla Beata Vergine Addolorata arriva per ora solo dalla moschea di via Portogallo e dall’associazione turca Milad, come detto. Ieri altre comunità non avevano organizzato nulla di istituzionale, come queste due associazioni. È invece prevista la partecipazione spontanea di singoli fedeli. «Anche noi vogliamo testimoniare la nostra presenza contro la violenza in nome dell’islam - spiega Alì di Milad - per questo pregheremo con i fedeli cristiani».