Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Rogo doloso di rotoballe Indagano i carabinieri

Die incendi in due giorni gabnno distrutto centinaia di rotoballe a Medolla e a Novi. Il secondo incendio, quello di Medolla, si è sviluppato nella notte di domenica, ed ha distrutto una cinquantina...

Die incendi in due giorni gabnno distrutto centinaia di rotoballe a Medolla e a Novi.

Il secondo incendio, quello di Medolla, si è sviluppato nella notte di domenica, ed ha distrutto una cinquantina di rotoballe accatastate in via per Cavezzo, sul territorio comunale di Medolla, davanti alla cantina di Villafranca. I vigili del fuoco hanno lavorato tutta la notte e anche ieri per domare le fiamme, mentre si sono attivati anche i carabinieri, che ipotizzano il dolo, qualche stupido scherzo, vi ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Die incendi in due giorni gabnno distrutto centinaia di rotoballe a Medolla e a Novi.

Il secondo incendio, quello di Medolla, si è sviluppato nella notte di domenica, ed ha distrutto una cinquantina di rotoballe accatastate in via per Cavezzo, sul territorio comunale di Medolla, davanti alla cantina di Villafranca. I vigili del fuoco hanno lavorato tutta la notte e anche ieri per domare le fiamme, mentre si sono attivati anche i carabinieri, che ipotizzano il dolo, qualche stupido scherzo, viste le circostanze.

L’altro incendio, di dimensioni e dai danni anche maggiori, si è verificato a Novi per Ferragosto.

I vigili del fuoco di Carpi e San Felice sono intervenuti in via Santo Stefano dove sono andate distrutte 650 rotoballe accatastate in un hangar agricolo. L'allarme è scattato di prima mattina e i pompieri sono rimasti fino all’alba per vigilare sulla situazione. Sul posto sono intervenuti anche in questo caso i carabinieri di Novi, per accertarsi dell’accaduto e capire se si tratta di un rogo doloso o l’incendio sia imputabile all’autocombustione.