Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Ascolta musica sospeso nel vuoto: paura per studente al Corni di Modena

Temevano che volesse compiere un gesto insano. In realtà se ne stava sul cornicione messo a mezz’aria con le cuffie per vivere un'esperienza

MODENA Da terra tutti si stavano preoccupando per lui. Temevano che volesse compiere un gesto insano. In realtà se ne stava sul cornicione messo a mezz’aria con le cuffie per vivere una sua esperienza estetica ascoltando musica.

Ha tenuto tutti col fiato sospeso uno studente dell’istituto Corni che ieri mattina in largo Aldo Moro ha spinto a intervenire una pattuglia della Squadra Volante della Polizia di Stato con una pattuglia della polizia municipale.

Qualcuno ha notato un giovane seduto su ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MODENA Da terra tutti si stavano preoccupando per lui. Temevano che volesse compiere un gesto insano. In realtà se ne stava sul cornicione messo a mezz’aria con le cuffie per vivere una sua esperienza estetica ascoltando musica.

Ha tenuto tutti col fiato sospeso uno studente dell’istituto Corni che ieri mattina in largo Aldo Moro ha spinto a intervenire una pattuglia della Squadra Volante della Polizia di Stato con una pattuglia della polizia municipale.

Qualcuno ha notato un giovane seduto sul cornicione vicino alle bandiere, affacciato nel vuoto. Logico pensare a qualcosa di grave che potrebbe avere conseguenze tragiche. Per questo motivo è stato dato l’allarme e sono intervenute le forze dell’ordine.

Ma quando gli agenti sono saliti al piano del giovane e lo hanno avvicinato hanno visto che non si era forse neanche accorto dell’apprensione che stava creando. Sono stati chiamati anche i suoi genitori che in pochi minuti sono arrivati.

A quel punto il giovane, accortosi di cosa accadeva, è rientrato nell’edificio e ha spiegato che stava solo ascoltando musica da una posizione insolita. Una ricerca di particolari sensazioni estetiche, insomma, che però sarà finita con una lavata di testa.