Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

L’anziana insonne “spaventa” i ladri e sventa il colpo

PIEVEPELAGO. Altra irruzione dei ladri nelle case dell’Appennino, e altro “faccia a faccia”. È successo nella notte tra giovedì e venerdì, nella zona periferica in mezzo al verde di via Ville San...

PIEVEPELAGO. Altra irruzione dei ladri nelle case dell’Appennino, e altro “faccia a faccia”.

È successo nella notte tra giovedì e venerdì, nella zona periferica in mezzo al verde di via Ville San Michele, ai lati della tangenziale che costeggia il torrente Scoltenna. Una zona fatta soprattutto di seconde case. Stupisce quindi che sia stata scelta da ladri alla ricerca di contante. Ad essere presa di mira, una villa a metà strada, circondata da cancello ovviamente scavalcato e custodita anche ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PIEVEPELAGO. Altra irruzione dei ladri nelle case dell’Appennino, e altro “faccia a faccia”.

È successo nella notte tra giovedì e venerdì, nella zona periferica in mezzo al verde di via Ville San Michele, ai lati della tangenziale che costeggia il torrente Scoltenna. Una zona fatta soprattutto di seconde case. Stupisce quindi che sia stata scelta da ladri alla ricerca di contante. Ad essere presa di mira, una villa a metà strada, circondata da cancello ovviamente scavalcato e custodita anche da un rottweiler bello grosso che però stranamente non si è accorto di nulla, forse perché in garage.

I ladri sono entrati forzando il nottolino della porta mentre all’interno dormivano una signora pluriottantenne, la figlia e il genero. Hanno fatto pochi passi iniziando a cercare qualcosa da prendere, ma la nonna, con il sonno più leggero di tutti, si è svegliata e pensando che fosse la figlia l'ha chiamata con il classico: “Sei tu?”.

I ladri hanno fatto dietrofront prendendo solo la borsa dell’anziana ma abbandonandola poi nel giardino senza rubare niente.

La nonna, pensando fosse stato qualcuno di famiglia ad aggirarsi in casa, si è poi riaddormentata, e anche gli altri hanno continuato a dormire.

Alla mattina ci si è resi conto della porta forzata e hanno capito tutti quello che era successo, con un brivido sulla schiena perché se si fossero trovati di fronte i ladri nel cuore delle notte, nessuno poteva sapere come sarebbe andata a finire. Sono stati chiamati subito i carabinieri di Pieve, che ora indagano su un episodio che ha molto turbato la tranquillità di questa strada, dove si è sparsa in fretta la notizia dell'accaduto, tra una certa incredulità. In diversi infatti hanno cani in giardino, e nessuno ha abbaiato. Forse i ladri hanno lasciato la macchina lontano e sono arrivati silenziosi dai campi.

L’irruzione sembra molto simile a quella di una settimana fa in uno chalet sulla Circonvallazione Sud di Montecreto: anche lì una coppia che dormiva non si è svegliata, e anche lì era stata presa una borsa poi lasciata in giardino, ma non prima di aver preso l'indirizzo della prima casa di Spilamberto, poi svaligiata. E martedì sera altri tre tentativi di furto a Pavullo.

Daniele Montanari