Quotidiani locali

Il “Black Friday” scatena anche a Modena la voglia di fare shopping

In centinaia, soprattutto ragazzi, hanno deciso di riversarsi in centro storico a Modena per approfittare delle occasioni di acquisti con supersconti in numerosi negozi

MODENA. C'è chi l'ha chiamato “Black Friday” (venerdì nero), chi “Black Days” (giorni neri) e chi ancora “Black Week” (settimana nera). Comunque lo si voglia chiamare è questo il periodo in cui fare affari e iniziare a pensare ai regali di Natale. Il “venerdì nero” e le sue varianti della durata di qualche giorno, o, addirittura dell'intera settimana di sconti, hanno dato il successo sperato.

Black Friday alla modenese: scatenati per lo shopping In centinaia, soprattutto ragazzi, hanno deciso di riversarsi in centro storico a Modena per approfittare delle occasioni di acquisti con supersconti in numerosi negozi Il videoracconto di Martina Stocco e Gino Esposito

Le attività commerciali del centro storico, infatti, ieri pomeriggio sono state prese d'assalto da decine e decine di persone pronte a fare acquisti. «Ci sono i commercianti “disperati” - ha annunciato una passante - ma per una volta sono disperatamente felici. Forse non si aspettavano così tante persone». Le zone più trafficate: via Emilia Centro e via Taglio. «Siamo partiti con il botto - ha detto Fabio Galvani, imprenditore modenese - e l'iniziativa piace sia agli esercenti sia agli acquirenti. Gli sconti che abbiamo effettuato sugli occhiali vanno dal 50% al 70% dal prezzo di listino».

«L'iniziativa sta andando decisamente bene - ha rimarcato Nicole, commessa di un negozio di scarpe in piazza Mazzini - e finalmente c'è movimento anche in centro. Sono passate così tante persone che non saprei dire un numero preciso. Il rischio, senza queste iniziative, è che muoia una parte fondamentale della città: il centro storico, appunto. Gli sconti che abbiamo effettuato, su una parte della merce esposta, sono del 50%». L'apprezzamento da parte della clientela era evidente: già a metà pomeriggio si erano formate le prime file davanti ai negozi. Le file più consistenti erano davanti alle grandi catene di abbigliamento. In alcune di esse l'ingresso dei clienti era regolato: solo pochi per volta, per evitare inutili ingorghi.

I prodotti più richiesti sono stati i capi d'abbigliamento e gli accessori: scarpe e borse. «Siamo alla ricerca di vestiti a basso prezzo - hanno detto Maria Capoluongo e Claudia Cassiano - per ora abbiamo acquistato solo un paio di scarpe». Le due ragazze erano in compagnia di altre coetanee, Noemi Arcidiacono e Greta Armianto, tutte alla ricerca del capo d'abbigliamento mancante nel guardaroba. «Stiamo facendo una passeggiata - hanno spiegato le due ragazze - e valutando cosa comprare; gli sconti sono validi e abbiamo aspettato proprio questo giorno per fare acquisti. Nei negozi online non abbiamo comprato niente».

I ribassi erano differenti a seconda della tipologia di negozio. “Sconto del 50% sul secondo acquisto”, si leggeva davanti ad una boutique di alta moda. “Sconto del 25% su tutta la collezione dal 24 al 28 novembre”, si leggeva all'ingresso di una gioielleria. E poi tante farmacie ne hanno approfittato per ribassare cosmetici o prodotti di particolari marche. Non tutti però hanno aspettato l'ultimo momento per fare acquisti.

«Ho comprato ciò che mi serviva già stamattina - ha detto Francesco Perez - così non ho trovato confusione nei negozi. Molti negozianti avevano già cominciato a vendere la merce in sconto. Ho acquistato soprattutto abbigliamento».

Inevitabile non pensare anche all'arrivo del Natale. «Penserò più avanti a cosa mettere sotto l'albero di Natale - ha ripreso il giovane - per ora, l'acquisto più natalizio è stato il Pandoro». Il giovane si godeva il pomeriggio in compagnia degli amici Carlo D'Ambrosio e Joshua Wagan. «Ho comprato delle scarpe perché è oggi il giorno giusto per fare acquisti», ha detto D'Ambrosio. «Bisogna approfittare degli sconti del “Black Friday” finché ci sono», ha aggiunto l'altro. A sera inoltrata, e nonostante la pioggia leggera, il centro era ancora gremito di persone.

E dopo i negozi, è toccato ai locali. In alcuni di essi si leggeva la scritta “Aperitivo a metà prezzo: gnocco fritto e bicchiere di vino a 3 euro».

Come non approfittarne? D'altronde si sa che il movimento mette appetito.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista