Quotidiani locali

GIOVANE LADRA IN VIA EMILIA EST

Distrae la merciaia e ruba portafoglio con 400 euro

«È stato un attimo e ho avuto la certezza che era successo qualcosa. Ho guardato e la borsetta non c’era più. Non era una cliente ma una ladra». Angela ha un negozio di sartoria e merceria in via...

«È stato un attimo e ho avuto la certezza che era successo qualcosa. Ho guardato e la borsetta non c’era più. Non era una cliente ma una ladra».

Angela ha un negozio di sartoria e merceria in via Emilia Est 545. Ieri mattina intorno alle 11 è entrata una cliente particolare.

«Era una giovane intorno ai 28 anni, bionda, con un accento italiano. Mi ha detto che le interessava fare un abito speciale e voleva vedere della seta per decidere quale tessuto usare. Per caso avevo una pezza di prova sul bancone ma dopo averla guardata mi ha detto: “La voglio lucida”. Allora sono andata nel retrobottega a prendere la seta che chiedeva. Ed è stato in quel momento che ha colpito».

Appena la negoziante e sarta si è assentata, la giovane ha girato attorno al bancone. Probabilmente cercava di aprire la cassa per rubare il contante ma si è trovata la borsetta di fronte.

«L’aveva lasciata sotto il bancone. Non era visibile dall’altra parte, ma era comunque a portata di mano se si gira attorno. Avevo appena fatto dei pagamenti e ricevuto dei soldi. Quella ladra ha aperto la borsa e ha rubato il portafoglio con 400 euro in contanti».

La giovane è uscita in fretta con una scusa. Appena Angela si è accorta di cosa era accaduto, grazie a una pura intuizione, è corsa dietro alla biondina che si trovava già in strada. «L’ho vista salire su un fuoristrada Grand Cherockee parcheggiato nello spiazzo di fronte, dove c’è il parchetto del Com. Il Cherockee

era scassato dietro. Al volante c’era un suo complice».

Ad Angela non è rimasto altro da fare che chiamare i carabinieri. Una pattuglia ha fatto un sopralluogo e ha raccolto la sua testimonianza per avviare le indagini. «Ho una grande rabbia: quel portafoglio era un ricordo di mio padre».

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik