Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Rubava con due complici negli ospedali di Reggio: preso

NOVI. A qualsiasi ora del giorno e della notte si introducevano negli ospedali e raggiunta l’area ristoro forzavano i distributori di bevande e di alimenti rubando l’incasso. Furti in fotocopia...

NOVI. A qualsiasi ora del giorno e della notte si introducevano negli ospedali e raggiunta l’area ristoro forzavano i distributori di bevande e di alimenti rubando l’incasso.

Furti in fotocopia compiuti in diversi ospedali del reggiano tra cui il San Sebastiano di Correggio dove i tre ladri seriali, come documentato dalle immagini del sistema di videosorveglianza, hanno agito diverse volte svuotando del danaro i distributori automatici di un’azienda modenese che ha lamentato danni per varie ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

NOVI. A qualsiasi ora del giorno e della notte si introducevano negli ospedali e raggiunta l’area ristoro forzavano i distributori di bevande e di alimenti rubando l’incasso.

Furti in fotocopia compiuti in diversi ospedali del reggiano tra cui il San Sebastiano di Correggio dove i tre ladri seriali, come documentato dalle immagini del sistema di videosorveglianza, hanno agito diverse volte svuotando del danaro i distributori automatici di un’azienda modenese che ha lamentato danni per varie migliaia di euro agli stessi distributori.

Proprio dalle facce immortalate dal sistema di videosorveglianza sono partite le indagini dei carabinieri di Correggio che le hanno comparate con le quelle dei soggetti censiti alla banca dati per precedenti specifici. E così sono arrivati a padre e figlio mantovani e a un loro amico di Novi, che nel recente passato erano finiti nei guai per una serie di analoghi furti all’interno dell’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio. Con l’accusa di furto aggravato e continuato, quindi, i carabinieri di Correggio hanno così denunciato alla Procura il 59enne ed il figlio 30enne residenti e il 25enne di Novi di Modena. I tre agivano in coppia scambiandosi spesso i ruoli: giungevano in bici ed attendevano il momento propizio. Uno faceva il palo mentre l’altro forzava i distributo.

E cosi hanno agito più volte sino a quando, traditi proprio dalla loro serialità, i carabinieri hanno attenzionato i soggetti con precedenti specifici arrivando al terzetto che nel recente passato risulta aver agito con lo stesso modus operandi in altri nosocomi reggiani.

Acquisiti i dovuti elementi di responsabilità i tre sono stati denunciati per concorso in furto aggravato e continuato.