Quotidiani locali

Pestaggio davanti al liceo Inchiesta dei carabinieri

I militari al Formiggini. La denuncia dello studente ferito: quattro denti spezzati Individuati i picchiatori e acquisiti i messaggi che hanno innescato la trappola

I carabinieri di Sassuolo al Formiggini. Sono partiti così, ieri mattina, i primi accertamenti sullo sconcertante e controverso pestaggio di uno studente del liceo, brutalmente picchiato da quattro coetanei che pretendevano scuse.

I militari hanno anche rintracciato Christian, il giovane di Pozza vittima della spedizione punitiva, invitandolo in caserma per gli accertamenti del caso. Ieri mattina il ragazzo, accompagnato dalla madre ha formalizzato la denuncia contro i dieci che gli hanno teso l’agguato. In particolare contro i quattro che si sono assecondati nel gettarlo a terra e nel rifilargli calci e pugni.

Christian ieri è rimasto a casa da scuola, poichè all’indomani si sono manifestati tutti i sintomi delle botte: «Ha male dappertutto - dice la madre - I lividi si riassorbiranno, ma siamo ovviamente preoccupati delle conseguenze. Ad esempio, tutti e 4 i denti davanti, compresi i due incisivi, sono scheggiati, danneggiati. Fa fatica a mangiare e la lingua rischia di tagliarsi. Inoltre ha un ginocchio gonfio, la classe doveva andare in gita domenica sulla neve delle Alpi. Avevamo già pagato tutto. Saremo costretti a rinunciare...».

Christian infatti ha avuto al pronto soccorso una prima settimana di prognosi, in attesa di nuove visite mediche. Ieri la famiglia ha ricevuto la telefonata della preside del Formiggini, Rita Turrini: «Si è detta dispiaciuta e ha espresso solidarietà, la ringraziamo. Così come ringraziamo l’insegnante, professoressa Montanari, che si è prodigata per interrompere il pestaggio e ha prestato le prime cure a Christian. Da quanto abbiamo potuto comprendere, è stato indispensabile inoltre l’intervento di altri adulti di passaggio. In particolare di una coppia di genitori, marito e moglie, che hanno visto Christian buttato in mezzo alla strada, contro un’auto che per fortuna procedeva a bassa velocità. Comprendendo la gravità di quanto accadeva, si sono fermati e hanno affrontato la situazione. Sono stati decisivi».

Per quanto riguarda le indagini, i carabinieri hanno già i nomi dei quattro più aggressivi del pestaggio, che abitano a Fiorano. Due frequentano l’Elsa Morante, e due le Don Magnani. Compreso il fidanzato della liceale a capo della spedizione. Il ragazzo sabato aveva mandato un messaggio a Christian, con il quale gli imponeva di scusarsi per avere sputato sullo zaino della sua ragazza, un’altra liceale, venerdì sulla corriera per Maranello. Circostanza che Christian ha decisamente negato. L’altro ha insistito, e a quel

punto il liceale gli ha detto che si sarebbero trovati lunedì davanti alla scuola. Dove invece si sono presentati in dieci. E dalle provocazioni si è arrivati ben presto al pestaggio. I militari hanno acquisito infine tutti i messaggi che il giovane picchiato aveva conservato sul telefonino.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon