Quotidiani locali

Vai alla pagina su Il gusto
Modena, alla “battaglia del supplì” con chef Bottura ha vinto la buona cucina 

Modena, alla “battaglia del supplì” con chef Bottura ha vinto la buona cucina 

La sfida tra Bottura e il team di Palmieri, Roscioli, Dandini, Barreca e Baccanelli si è chiusa con un pareggio. In Rua Freda grande festa per migliaia di modenesi

Il miglior supplì: a Modena Bottura contro tutti nella sfida tra chef Una grande festa oltre che una grande sfida. È stato questo il clima che si respirava domenica 19 marzo in Rua Freda, da “Generi alimentari da Panino”, a due passi dall'Osteria Francescana. Odore nell'aria anche di supplì, oggetto della sfida “La battaglia del supplì” che ha visto scendere in campo da una parte il team messo in piedi da Beppe Palmieri (storico direttore dell'Osteria Francescana) con Pierluigi Roscioli (leggendario fornaio romano), Arcangelo Dandini (chef del ristorante romano “L'arcangelo”), Francesca Barreca e Marco Baccanelli (del ristorante Mazzo - Centocelle). Un team, romano come il supplì. Dall'altra parte invece Massimo Bottura e il suo team. Video di Gino Esposito Intervista di Serena Fregni Videoracconto della sfida

MODENA. Una grande festa oltre che una grande sfida. È stato questo il clima che si respirava ieri in Rua Freda, da “Generi alimentari da Panino”, a due passi dall'Osteria Francescana. Odore nell'aria anche di supplì, oggetto della sfida “La battaglia del supplì” che ha visto scendere in campo da una parte il team messo in piedi per l'occasione da Beppe Palmieri (storico direttore dell'Osteria Francescana) con Pierluigi Roscioli (leggendario fornaio romano), Arcangelo Dandini (chef del ristorante romano “L'arcangelo”), Francesca Barreca e Marco Baccanelli (del ristorante Mazzo - Centocelle).

Un team, romano come il supplì, un piccolo cilindro di riso con ragù di rigaglie di pollo e mozzarella, fritto e gustato caldo, croccante e saporito. Dall'altra parte invece Massimo Bottura e il suo team, lo chef modenese contro tutti. Pietanze alla “street food” che hanno convinto i giudici, esperti del settore tra cui Enzo Vizzari (direttore della giuria), Paolo Vizzari, Edoardo Efrati, Roberto Bentivegna, Eleonora Costella e Mary Cacciola che hanno voluto elogiare entrambe le squadre, una vincita alla pari dove tutti hanno spiccato.

Massimo Bottura:"La prevenzione contro il tumore salva la vita: facciamola!" Massimo Bottura - Osteria Francescana, chef di fama mondiale, in occasione della conferenza stampa inaugurale della Settimana Nazionale per la Prevenzione Oncologica 2017, ricorda quanto sia importante seguire una dieta sana ed equilibrata: “Fare prevenzione è fondamentale, come mangiare bene, sano e stagionale. Affiancare il mangiare bene a un sano stile di vita aiuta a vivere meglio e più a lungo!”. Ecco il video postato dalla Lega Italiana per la lotta contro i tumori. "Fate vostro il consiglio di Massimo Bottura e rendete la Prevenzione e la dieta sana uno stile di vita! #vividafuoriclasse #lilt " Lilt Pagina fecebook

«Tutti gli anni - racconta Palmieri - facciamo una festa da Panino dal titolo “Sfide”, con ironia, di mettersi l'uno contro l'altro per stare insieme. Quest'anno ho deciso di sfidare Massimo e abbiamo messo insieme una squadra di romani doc anche nella preparazione del supplì». Per il team di Palmieri alcuni sono stati preparati seguendo la ricetta tradizionale, altri con aggiunta di funghi e altri ancora pomodoro e mozzarella e anche uno dolce, crema fritta con pecorino, zucchero e cannella.

Inoltre “Mazzo” ha proposto alcune alternative come la pancia di maiale e la trippa. Massimo invece ha puntato sul supplì con fois gras, riso soffiato con crema di riso e una salsa a base di lepre ma anche sulla dolcezza, deliziando i giudici con una zeppola fritta con crema, meringhe allo zafferano e amarene. Una festa nella giornata in cui, 22 anni fa, la Francescana apriva per la prima volta le porte ai clienti, proprio nel giorno della festa del papà e Bottura ricorda con gioia entrambe le occasioni: «Oggi è una grande giornata, sia perché siamo qui tutti insieme e cuciniamo ma anche perché 22 anni fa è iniziata questa splendida avventura e festeggiamo anche tutti i papà».

Più che una sfida, come ha ricordato il patron della Francescana, «è stata un'occasione per far diventare la cucina di strada qualcosa di straordinario». Tutti insieme, per festeggiare la buona cucina, sia quella di strada ma anche la tipica modenese con i panini e i tortellini alla “super panna” di Panino, andati a ruba.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista