Quotidiani locali

Arrivano nove milioni per le scuole comunali 

Il Governo sblocca risorse e la Provincia può investire: cantieri a Modena alle primarie Bersani, Collodi e Pisano e alle medie Calvino per riqualificazione

Ammontano a oltre nove milioni di euro i fondi messi a disposizione dal Governo nel 2017 per gli interventi di adeguamento e riqualificazione degli edifici scolastici comunali modenesi: scuole d'infanzia, primaria e secondaria di primo grado.
La Provincia nei giorni scorsi, in accordo con i Comuni, ha definito il piano con le priorità da inviare al Governo. Tenendo conto della quota di cofinanziamento dei Comuni, complessivamente queste risorse consentiranno interventi per quasi 12 milioni di euro.
«Per i Comuni si tratta di risorse fondamentali - ha sottolineato Gian Carlo Muzzarelli, presidente della Provincia - che si aggiungono a quelle messe a disposizione dal Governo in questi ultimi due anni grazie alle quali Provincia e Comuni sono riusciti a finanziare 39 interventi, per complessivi 16 milioni di euro, in parte già realizzati, che migliorano la qualità degli edifici».
Tra gli interventi inseriti nel piano spiccano a Modena quelli alle primarie "Bersani", "Collodi" e "Pisano" e alla secondaria di primo grado Calvino; la ristrutturazione della scuola secondaria di primo grado "Messieri-Guinizelli" a Castelfranco Emilia, destinata a ospitare gli studenti dell'istituto agrario Spallanzani, in costante aumento, l'adeguamento sismico di alcune scuole nell'area nord, in particolare a Mirandola, come le scuola d'infanzia di via Poma e la scuola d'infanzia Montessori; in Appennino è previsto l'ampliamento della primaria di Verica a Pavullo e la ristrutturazione della scuola d'infanzia di Riolunato, oltre a interventi anche a Palagano, Prignano, Serramazzoni, Riolunato e Sestola; a Sassuolo sarà finanziata la ristrutturazione della primaria "Luigi Capuana", mentre a Marano sarà ampliata la scuola d'infanzia; tra le priorità figurano anche diversi interventi a Castelnuovo Rangone, Castelvetro, Formigine, Soliera e Vignola.
Il piano rappresenta lo strumento indispensabile per accedere ai finanziamenti statali legati ai mutui della Banca europea degli investimenti (Bei), con oneri di ammortamento a carico dello Stato, e altre fonti di finanziamento, tra cui i fondi per il miglioramento sismico e la quota a gestione statale dell’8 per mille.
Nei giorni scorsi la Provincia aveva approvato una graduatoria analoga dedicata agli istituti superiori.
Questa assegnazione dà un po’ di respiro alle capcità gestionali
della Provincia, dal momento che nei giorni scorso si sono chiusi i conti del 2016 con 37 milioni di prelievi dallo Stato in un bilancio ingessato che conta 56 milioni di entrate tributarie locali. I conti sono in ordine grazie alla riduzione delle spese, ma la coperta è sempre corta.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon