Quotidiani locali

E a Castelnuovo  per sostituire Bruzzi corrono in quattro 

CASTELNUOVO. Così come a Vignola, anche a Castelnuovo si stanno per chiudere i tempi per la presentazione delle liste, in vista delle elezioni comunali dell’11 giugno. L’erede dell’attuale primo...

CASTELNUOVO. Così come a Vignola, anche a Castelnuovo si stanno per chiudere i tempi per la presentazione delle liste, in vista delle elezioni comunali dell’11 giugno. L’erede dell’attuale primo cittadino Carlo Bruzzi verrà eletto tra una rosa di quattro candidati. Difficile che in questi ultimi giorni si presenti qualche lista dell’ultima ora.
Quattro candidati, dunque, a partire da quello del Partito Democratico, che, come noto, sarà Massimo Paradisi, project manager in un’agenzia di comunicazione. Il nome della lista sarà “Centrosinistra per Castelnuovo e Montale” e il programma sarà presentato domenica durante il pranzo di autofinanziamento che si terrà alla sala polivalente di Castelnuovo.
L’unica donna in corsa Claudia Bellucci, psicologa, già dal 2013 impegnata in campagne nazionali in difesa dei diritti sanciti dalla Costituzione, iscritta inoltre a Legambiente e ad Attac (associazione che si occupa di contrasto alla finanziarizzazione globale). Il nome della lista sarà “Partecipazione Consapevole per Castelnuovo Rangone e Montale”, sostenuta da Sinistra Italiana.
La Lega Nord, invece, correrà da sola sostenendo il candidato Alessandro Boni, rappresentante nel settore termico ed edile, già con un’esperienza da consigliere comunale a San Cesario.

Infine il quarto candidato sarà Adalberto Soli, conosciuto da tutti come Alberto: manager in pensione, è impegnato nel mondo del volontariato. La sua lista si chiamerà “Il centrodestra per Castelnuovo e Montale”.
Il Movimento 5 Stelle ha deciso di non presentare alcun candidato.

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik