Quotidiani locali

Dipendente del Comune di Bomporto condannata per peculato

Bonifici a favore dell’associazione ricreativa presieduta da suo marito. Il pm striglia ex sindaco e consigliere. Il tribunale la condanna a 2 anni e 10 mesi

BOMPORTO. Due anni e dieci mesi di reclusione, interdizione temporanea dai pubblici uffici e 5 mila euro di risarcimento “provvisionale” a favore del Comune di Bomporto, costituito parte civile. È questa la sostanza della sentenza pronunciata ieri dal Tribunale, presieduto dalla dottoressa Malvasi, che ha condannato Susy, la 48enne dipendente del Comune di Bomporto imputata di peculato. Motivo: aver distratto senza motivazione a favore dell’associazione ricreativa La Compagnia dei Guasti, presieduta dal marito, somme del Comune di cui aveva la disponibilità.

Ieri in Tribunale sono stati sentiti gli ultimi testimoni, tra i quali il sindaco all’epoca dei fatti, Rovatti. Le cui parole di circostanza - ovvero che gli atti venissero avallati dal segretario comunale - hanno anche innescato la reprimenda del pubblico ministero Pasquale Mazzei, in quanto le determine in questione non erano affatto firmate dal segretario comunale Sandra Rivi. Anzi, è stata la Rivi ad avviare i primi accertamenti sulle anomale erogazioni.

Tra gli altri testimoni, anche un ex consigliere comunale, considerato referente istituzionale dell’impiegata imputata, che si è guadagnato altrettante reprimende dalla Procura.

Al termine, i giudici hanno accolto le richieste dell’accusa e della parte civile, costituita con l’avvocato Luca Scaglione, non ritenendo decisivo a fini assolutori l’interrogatorio dell’imputata, che ha anzi ammesso di avere lei stessa la disponibilità dello stesso conto corrente sul quale bonificava le somme del Comune, nel complesso novemila euro, anche se le somme senza alcuna giustificazione ammontano a 2105 euro. Una volta avviato il procedimento disciplinare, la donna aveva fornito per quest’ultima somma quattro ricevute

giustificative, che le indagini dei carabinieri hanno “smontato”, tra disconoscimento delle firme o del ricevimento delle somme corrispondenti. Susy in questo periodo lavora presso un’altra amministrazione. Ora dovrà affrontare la riattivazione del procedimento disciplinare.
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie