Quotidiani locali

Modena, strappa collana ad anziana: negoziante lo fa prendere 

La polizia arresta clandestino che di sera aveva cercato di rapinare una 70enne Per catturarlo fondamentale la segnalazione di un commerciante dell’Errenord

MODENA. Ha seguito un’anziana modenese che passava a piedi lungo via Canaletto, l’ha aggredita alle spalle cercando di strappare la collana d’oro dal collo ma non c’è riuscito lasciando la vittima sconvolta e tramortita. Poi ha cercato rifugio nella scala dei disperati dell’Errenord, quella di emergenza esterna. Ma proprio un negoziante dell’Errenord lo ha visto e riconosciuto e la sua segnalazione alla polizia è stata importante per arrivare a catturare e arrestare in poco tempo il delinquente.

Accusato di tentata rapina aggravata è il tunisino 27enne M. C., clandestino, conosciuto dalle forze dell’ordine.

L’agguato dello scippatore è avvenuto in strada intorno alle 19.30 di sabato, quando girava ancora molta gente, al momento della chiusura del supermercato di via Canaletto.

La pensionata modenese, una donna di 70 anni, camminava da sola quando il suo aggressore l’ha assalita alle spalle prendendole il collo e tirando verso di sé la catena doro. Un gesto brutale che ha strozzato la pensionata ma non è riuscito nel suo intento: la catena non si è rotta.

Quando ha capito che non c’era nulla da fare il delinquente è scappato a gambe levate.

I passanti hanno soccorso la donna sconvolta e qualcuno ha chiamato la Questura.

La sala operativa ha mandato in zona Errenord una pattuglia della Squadra Volante della polizia di stato. Quando sono arrivati, gli agenti hanno potuto avvalersi di un testimone importante. Uno dei negozianti della zona ha visto tutta la scena violenta e ha riconosciuto l’aggressore. Ha spiegato che era un tunisino noto per la sua pericolosità che vive nella scala di emergenza del palazzo, quella dove trovano rifugio i balordi e i tossicomani di strada. Gli agenti hanno capito di chi si trattava e sono andati a prenderlo. Lo hanno trovato e ammanettato. Si tratta di una vecchia conoscenza della polizia, un clandestino con numerosi precedenti.

L’uomo è stato portato in Questura e interrogato. Alla fine è stato messo in cella con l’accusa di tentata rapina aggravata. Il magistrato dovrà convalidare

il suo arresto.

L’episodio accaduto vicino all’Errenord indica che ci sono seri pericoli, che lì la sicurezza è ancora fragile, ma ci sono anche persone disposte a contrastare i criminali di strada che per troppo tempo l’hanno fatta da padroni. (c.g.)
 

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics