Quotidiani locali

Modena. Inneggiava al jihad in carcere, tunisino espulso

Il 39enne era detenuto a Sant'Anna e doveva scontare tre anni per spaccio e porto abusivo d'armi

MODENA. Sabato scorso  della Polizia di Stato ha prelevato presso la Casa Circondariale di Sant'Anna un altro cittadino straniero, H.M.E., tunisino 39enne, per accompagnarlo alla frontiera marittima di Genova, dove è stato imbarcato su una motonave diretta a Tunisi.Il tunisino risultava sotto controllo da parte del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria e dalla Digos di Modena perchè avrebbe inneggiato in alcune occasioni al jihad.

È stata così data esecuzione all’espulsione, alternativa alla detenzione, disposta dal magistrato di sorveglianza, ai sensi dell’art. 16 comma 5 del D.Lgs. 286/98.

L’uomo, già colpito dal divieto di dimora per due anni nel

Comune di Modena e di un provvedimento di espulsione, era detenuto per scontare la pena di tre anni per i reati di detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacente e porto abusivo di armi, inflitta con sentenza del Tribunale di Modena.

 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Modena Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik