Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Modena, l'iniziativa speciale: Mazzoli raduna i grandi artisti narratori del Blasco

Per Vasco Rossi si è mosso persino Emilio Mazzoli che domani, dalle 18.30 alle 20, celebra la rockstar nella sua galleria di via Nazario Sauro. Lo fa a suo modo, con una bella plaquette, ad edizione...

MODENA. Per Vasco Rossi si è mosso persino Emilio Mazzoli che domani, dalle 18.30 alle 20, celebra la rockstar nella sua galleria di via Nazario Sauro.

Modena Park: Mazzoli raduna gli artisti del Blasco

Lo fa a suo modo, con una bella plaquette, ad edizione limitata, dal titolo “Voglio proprio vedere... Musica da guardare arte da ascoltare” che contiene le opere di sette noti artisti esposte fino al 31 luglio. «Un libro e una mostra che sono - dice Mazzoli - un regalo che ho voluto fare a lui e a me. Ho amato Vasco da quando è nato com ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MODENA. Per Vasco Rossi si è mosso persino Emilio Mazzoli che domani, dalle 18.30 alle 20, celebra la rockstar nella sua galleria di via Nazario Sauro.

Modena Park: Mazzoli raduna gli artisti del Blasco

Lo fa a suo modo, con una bella plaquette, ad edizione limitata, dal titolo “Voglio proprio vedere... Musica da guardare arte da ascoltare” che contiene le opere di sette noti artisti esposte fino al 31 luglio. «Un libro e una mostra che sono - dice Mazzoli - un regalo che ho voluto fare a lui e a me. Ho amato Vasco da quando è nato come artista, perché ritengo che sia bravo. Ho sempre trovato in lui quell'energia che vedevo nel mio amico Mario Schifano. Inoltre conosco bene Zocca e la cosa m'impressiona, in quanto partendo da questo paese Vasco ha costruito tutta la sua storia. Credo che ci siano voluti veramente determinazione e talento. I suoi testi offrono una visione più di chi lavora nel mondo dell'arte che nella musica leggera».

Per questo Mazzoli fa questo omaggio in galleria, invitando sette artisti di cinque generazioni, dagli ultrasettantenni ai trentenni. Alle pareti i lavori di Devendra Banhart, Carlo Benvenuto, Mario Dellavedova, Jason Matthew Lee, Gian Marco Montesano, Mimmo Paladino e Donato Piccolo che hanno voluto dedicare dalle due alle cinque opere alla grande star.

«Molto impegno da parte degli artisti - continua Mazzoli - , interpreti in modo originale, secondo la loro calligrafia, del suo mondo. Vasco è un vero fenomeno culturale, sociologico». Una singolare opportunità per invitati contattati telefonicamente. Amici e conoscenti del gallerista potranno accostarsi, domani, alle opere degli artisti che hanno svolto una vera operazione culturale, come evidenziano anche Achille Bonito Oliva, Valentino Catricalà e il poeta Davide Rondoni. «Gli artisti lo festeggiano - nota Bonito Oliva - nella loro inconografia, trascrivendo la vitalità, l'erotismo e un senso della vita resa a portata di mano e di ascolto da Vasco... La prova di un intreccio, tra suono e silenzio, per allestire un convivio tra i diversi linguaggi e affermare il valore antropologico della festa». Catricalà si sofferma sul fatto che «Vasco diviene esempio di riscrittura della mitologia in epoca contemporanea. Vasco è una voce rock, a volte quasi blues di madre pietosa per noi - sostiene Rondoni - delle generazioni spesso senza famiglia, senza casa, sperduti su vie notturne di periferia».